Il Museo Arte Contemporanea di Imperia  M.A.C.I, riapre le porte alle scuole, con percorsi didattici e Laboratori artistici.

Il M.A.C.I. è ormai da due anni sotto la gestione di Cooperativa CMC.

Le scuole del territorio si sono dimostrate estremamente sensibili e responsive all’offerta didattica proposta per gli anni 2017 e 2018, coinvolgendo oltre 600 alunni della Provincia di Imperia in diversi momenti ed appuntamenti all’insegna dell’arte e della scoperta negli spazi di Villa Faravelli.

Le attività delle passate edizioni del Progetto EduMACI si sono infatti rivolte ad alunni di diverse fasce d’età: dall’asilo nido grazie alla collaborazione con l’associazione Il campo delle fragole (che ha organizzato un’esposizione delle opere dei piccoli artisti nel parco della Villa), sino all’università con le visite alle mostre temporanee David Bowie. The Realf Face e Post Punk Situation proposte agli studenti dei corsi di Scienze del Turismo dell’Università di Imperia e dell’Accademia di Belle Arti di Sanremo.

Il progetto EduMaci 2018 / 2019: Cre – Azione! si rivolge allora alle scuole con nuove proposte per l’anno scolastico che va ad iniziare, nell’intento di sensibilizzare rispetto all’importanza fondamentale di un’esperienza formativa che unisca arte e gioco, rivolgendosi ad ogni fascia d’ etĂ  con un linguaggio didattico mirato.

Il nuovo progetto Cre – Azione! coinvolgerĂ  infatti i piĂą o meno piccoli in una serie di incontri, pensati per le diverse fasce d’etĂ . Le attivitĂ  accompagneranno gli alunni in una scoperta interattiva e creativa delle opere della collezione permanente Architetto Lino Invernizzi esposte presso i meravigliosi ambienti di Villa Faravelli e al mondo dell’arte contemporanea in generale. Un’occasione unica per entrare in contatto con i protagonisti dei principali movimenti artistici del Novecento, un’opportunitĂ  di crescita e scoperta della propria fantasia e della propria manualitĂ .

Gli ampi spazi della villa, il valore della collezione permanente alla quale si affianca una dinamica programmazione di mostre temporanee – all’insegna della selezione qualitativa e dell’innovazione – uniti all’esperienza dello staff del museo, definiscono il catalogo di visite e laboratori EduMACI come un’ occasione unica e importante per la formazione delle giovani generazioni.

 

 

Articolo precedenteSanremo, Tommasini risponde a Sindoni: “Lo sfido a un dibattito pubblico”
Articolo successivoImperia, intesa Comune-Enel per l’installazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici