video
04:35

A Sanremo la fibra ottica è ancora un miraggio per molti. Creata apposta per una connessione alla rete più veloce e non soggetta ai disservizi causati dal malfunzionamento delle centraline o dal maltempo, si avvale di cavi sottilissimi in filamenti di fibra di vetro protetti da guaine in gomma in grado di trasportare con la luce molti più dati dei cavi in rame, necessari per le comunicazioni via Internet o telefono. La Sistel, storica azienda del settore nella città dei Fiori sta provvedendo in questi giorni all’installazione presso diversi utenti privati.

“Siamo partiti dal ‘nodo’ principale che è quello del teatro Ariston per raggiungere i dintorni del centro cittadino”, dice Danilo Laura titolare della Sistel.

“In piena pandemia, ci siamo occupati di sei scuole sanremesi per garantire continuità nella didattica a distanza installando la banda ultra larga che offre sino ad un gigabit di velocità che significa dieci volte più veloce delle connessioni tramite cavi normali – spiega – e adesso su quella rete già stesa ci siamo ‘appoggiati’ per estendere la proposta a diverse attività commerciali e anche a qualche utente privato”.

“Il cavo che stendiamo è molto piccolo ma ha una grossa potenzialità perché ognuno di questi cavi può servire centinaia di persone. Stiamo attuando una promozione sul costo del servizio che offriamo in termini di sconti sull’installazione ma soprattutto sul canone che per sempre sarà ridotto rispetto al listino applicato per chi aspetta dopo la scadenza del periodo promozionale. Diciamo che in questo momento ci rivolgiamo in particolare ai possessori di Partita Iva”.

Questa parte della Liguria viene considerata indietro di decenni per la poca affidabilità delle connessioni in generale.

“Purtroppo è vero – conferma Danilo Laura – ed è a causa dei mancati investimenti negli ultimi anni in questo campo ed è per questo che la nostra rete alternativa a quelle dei grandi operatori si trasforma in una possibilità. Vodafone, Wind, Fastweb lanciano promozioni e offerte per assicurarsi quote di mercato ma si appoggiano tutte sulle reti di Telecom, noi la rete la creiamo con i nostri cavi e ci appoggiamo alla ‘dorsale’ della fibra ottica europea che per fortuna passa da queste parti e ha il vantaggio di essere interconnessa con tutta Europa senza passare dai vari operatori domestici”.

Non solo fibra ma anche colonnine per ricaricare le bici elettriche.

“Si chiama Sistel Green – conferma Laura – e installa queste colonnine di ricarica non solo per le bici ma anche per monopattini e sedie a rotelle. Le metteremo sulla ciclabile e nell’entroterra. Ieri è diventata operativa la colonnina a San Romolo, le prossime le metteremo a Pigna, Buggio, Baiardo, Molini di Triora, Terzorio e Castellaro”.

“Tempo per una ricarica completa tra due e tre ore e il costo è fisso a 1 euro. Ogni colonnina ha quattro prese, la ricarica si può anche prenotare per pianificare un giro in bici anche un po’ più lungo”.

Articolo precedenteCovid: 206 nuovi positivi in Liguria, 51 in Asl1
Articolo successivoSanremo, conclusi i lavori in strada Valloni-Tasciaire a seguito del maltempo: i ringraziamenti del Consorzio al Comune