muretti a secco

Anche questo autunno, come ormai di consueto, l’associazione Terre di Grimaldi organizzerà il corso di costruzione di muri a secco. L’inizio è previsto per sabato 23 settembre prossimo alle ore 9 nella frazione di Grimaldi, a Ventimiglia.

I muri a secco, oltre a far parte del patrimonio UNESCO, da secoli rappresentano una delle caratteristiche peculiari del paesaggio ligure, ma sono ampiamente diffusi in tutte le zone collinari e montuose della penisola, dal Trentino alla Calabria. Si potrebbe dire che il muro a secco sia la “chiave di volta” dell’agricoltura ligure: senza i muri a secco la stragrande maggioranza dei terreni attualmente produttivi sarebbe incolta, ma soprattutto la presenza di questi preziosi manufatti, troppo spesso sottovalutati, permette di difendere il territorio dal dissesto idrogeologico, garantendo al tempo stesso la difesa della biodiversità nel suolo ed ha un ruolo fondamentale nella regimazione delle acque piovane, funzionando da “briglia idraulica” e garantendo un deflusso graduale e regolare.

Anche quest’anno la formula sarà quella, ormai collaudata, delle 12 lezioni distribuite su tre fine settimana, per una durata totale di 36 ore.

Dal momento che le lezioni saranno quasi esclusivamente pratiche, eccetto alcune introduzioni teoriche, il calendario potrĂ  subire variazioni in base alle condizioni meteo: “Capirete che è un po’ difficile lavorare pietre sotto la pioggia”, dice l’associazione.

“È consigliato arrivare mezz’ora prima dell’orario di inizio della mattina, per avere tempo di recarsi sul cantiere”, continua. “Effettueremo le lezioni durante i fine settimana per agevolare la partecipazione anche di chi lavora. Il programma è molto completo e prevede, fra le altre cose, l’analisi dei motivi per cui crollano i muri (ad esempio assenza di manutenzione, errori di realizzazione, cambiamento delle condizioni di carico, impermeabilizzazione del suolo soprastante, ecc.); la realizzazione di un tratto di muro ex novo e anche il ripristino di porzioni di muro crollate senza ricorrere allo smontaggio integrale”.

“Una piccola parte del corso sarĂ  dedicata anche alla teoria, con l’analisi della tecnica di realizzazione dei muri e una carrellata sulla normativa riguardante la realizzazione di questo tipo di opere e sulle autorizzazioni eventualmente necessarie”, spiega l’associazione. “Per garantire a tutti i partecipanti un adeguato supporto, abbiamo scelto di limitare il numero delle iscrizioni a 10. La quota di partecipazione è comprensiva della tessera associativa che garantisce a sua volta la copertura assicurativa per danni a terzi e infortuni. Per la partecipazione è necessario munirsi di scarpe antinfortunistiche, guanti e abbigliamento da lavoro”.

Il pranzo non è compreso nella quota. Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a terredigrimaldi@gmail.com oppure telefonare al numero 0184 38086.