La Polizia di Stato di Ventimiglia, nella serata di giovedì scorso, ha sottoposto a fermo di indiziato di delitto per violenza sessuale aggravata un 24enne sudanese, irregolare e senza fissa dimora in Italia, senza precedenti penali. L’operazione è scattata immediatamente dopo l’allarme ricevuto dalla squadra volanti tramite il numero unico per le emergenze 112.

Nei pressi di una pizzeria del centro, l’uomo, in stato di ubriachezza, dopo un breve precedente scambio di convenevoli, aveva inaspettatamente palpeggiato il petto di una coetanea, di nazionalità moldava, procurandole lesioni. Non risultano suoi precedenti rapporti di conoscenza con la vittima.

Nella circostanza l’aggressore si comportava minacciosamente anche nei confronti di una parente della donna presa di mira, che aveva inutilmente tentato di impedire il contatto fisico con quel giovane sconosciuto dimostratosi improvvisamente aggressivo.

L’intervento della volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza era immediato e, grazie anche alla collaborazione del titolare del pubblico esercizio, l’autore del reato veniva rintracciato e fermato in una via vicina, mentre tentava di allontanarsi indisturbato.

Le indagini sviluppate nelle ore successive consentivano ai poliziotti della squadra investigativa e dell’ufficio volanti di identificare nella stessa persona l’autore di un altro grave episodio di violenza sessuale, commesso pochi minuti prima, a Camporosso Mare, dove il presunto cittadino sudanese aveva palpeggiato le parti intime di una ragazza ancora minorenne.

Nell’occasione la donna che si accompagnava alla giovanissima vittima era riuscita a indurre l’aggressore alla fuga urlando e allertando immediatamente il 112, numero unico per le emergenze.

Le indagini proseguono per verificare altri episodi dello stesso genere avvenuto nelle stesse ore di quel giorno che, per la tempistica e le modalità esecutive, gli Agenti ritengono essere attribuibili al medesimo individuo. Nella mattina successiva l’uomo veniva associato alla casa circondariale di Sanremo.

Articolo precedenteTaggia: niente ponte, approvata strada per raggiungere la frazione di MeosĂĽ isolata da ottobre. Il sindaco Conio: “Non c’era altra via percorribile a favore di legge”
Articolo successivoSanremo: la Giunta approva un progetto per accedere ai finanziamenti quinquennali della Regione in materia di rigenerazione urbana delle frazioni