stazione ventimiglia

Tra i molti disagi che i frontalieri italiani devono affrontare, ogni mattina quando devono recarsi al lavoro in Francia o nel Principato di Monaco, da sempre ma particolarmente in questo periodo, vi è quello dei trasporti.

L’amministrazione comunale di Ventimiglia si è da subito attivata per cercare di avviare una collaborazione con la rete ferroviaria francese tramite il consigliere comunale Massimo Giordanengo, delegato dal sindaco Scullino sulle problematiche dei frontalieri.

“Dopo decine di telefonate ed incontri – oggi dice il consigliere Giordanengo – sono contento di poter annunciare che SNCF insieme alla regione PACA, che ringrazio, sono venuti incontro ai frontalieri italiani e quindi, malgrado in Francia il lock down prosegua sino all’11 maggio, a partire dal 4 maggio avremo tre treni in partenza da Ventimiglia il mattino e due il pomeriggio nei seguenti orari: alla mattina 6.23, 6.56 e 7.56, nel tardo pomeriggio per ritornare a casa, alle ore 18.26 e 18.48.”

Articolo precedente“Primo Maggio Solidale”: domani alle 17 il concerto in diretta su YouTube organizzato dalla Rete Solidale Sanremo
Articolo successivoDiano Marina: il vicesindaco Za Garibaldi “Entro la prossima settimana riapriranno i cantieri”