astrazeneca vaccino

“Il numero di trombosi correlate alla vaccinazione AstraZeneca è superiore alla media”. Questa la motivazione che ha spinto il Paul Ehrlich Institut tedesco a optare per lo stop al siero anti coronavirus anglo-sassone. Stop che, a catena, ha bloccato la vaccinazione in altri paesi europei Italia inclusa.

Lo riportano oggi tutte le principali testate giornalistiche nazionali spiegando come in Germania si siano registrati sette casi di trombosi, di cui tre mortali, a fronte di oltre un milione e mezzo di dosi somministrate. L’istituto ha spiegato, tramite apposito documento, come il rischio di trombosi, sui numeri sopradetti, dovrebbe rimanere tra 1 e 1,4 casi su 1milione e 600mila vaccini quindi ben più bassa dei 7 registrati.

Da segnalare poi come gli esperti del centro medico tedesco concordino sul fatto che ci sia una correlazione tra questi e l’iniezione del vaccino. Ora starà all’Ema pronunciarsi e decidere, verdetto atteso per domani, se continuare o meno con AstraZeneca.

Articolo precedenteNasce in Liguria il Centro Italiano Lavanda, il vicepresidente regionale Piana: “Passo significativo verso il recupero di un’importante parte della nostra identità e tradizione”
Articolo successivo“169 nazioni collegate per la Milano-Sanremo. Negozi chiusi intorno al traguardo ma arrivo confermato in via Roma” dice Faraldi dopo il vertice in Prefettura