Dario Daniele, scrittore e insegnante di economia presso il Colombo di Taggia, ci ha parlato di “Io ti vedo. Viaggio nell’animo umano e nella tenerezza del mondo“, libro pubblicato una decina di anni fa.

Quest’opera raccoglie buona parte dei viaggi di Dario, effettuati nell’arco di vent’anni e che hanno avuto come meta quasi cinquanta Paesi diversi, ognuno con le proprie caratteristiche e la propria bellezza; non si tratta, tuttavia di vacanze, bensì di vere e proprie spedizioni alla ricerca della semplicità del cuore umano, che nella società occidentale spesso si è andata a perdere in favore dell’egoismo e dell’ingordigia.

Tanti villaggi, tante parti del mondo diverse, ma un’unica tenerezza che lo scrittore ha riscontrato e da cui ha avuto modo di imparare, come cita anche il titolo “Io ti vedo”, io vedo te e tu vedi me, un continuo scambio tra realtà differenti e complementari.

Nonostante il passaporto non da tutti, sono tantissimi i Paesi che il professor Daniele deve ancora esplorare; i meno pericolosi, per ora, come Stati Uniti, Canada e Australia, sono stati messi da parte per poter essere affrontati in compagnia del figlio Edoardo, quando sarà più grande. Chissà che decida di seguire le orme del padre e, magari, vada anche dove egli non è stato?