L’ospite di oggi negli studi di Riviera Time è il consigliere comunale di opposizione del Comune di Bordighera Giuseppe Trucchi. 

Trucchi ha fatto un bilancio su i primi cento giorni di Amministrazione Ingenito: “C’è uno stato di tensione abbastanza evidente. I rapporti con la minoranza non sono dei migliori e la maggioranza ha perso due consiglieri. La situazione non è serena ed è abbastanza critica“.

I rapporti conflittuali con la minoranza derivano anche dal fatto che l’impressione dei consiglieri è quella che la nuova amministrazione stia distruggendo quello che è stato fatto nei cinque anni precedenti: “Il progetto più importante della passata amministrazione, ossia la pedonalizzazione di Corso Italia e di piazza della stazione è stato abbandonato. Questo può essere comprensibile nell’ottica di una visione differente, ma è stato fatto con modalità talmente rapide e precipitose, con variazioni di bilancio non passate in commissione e senza tenere conto di quelle che erano le proposte delle nuove minoranze. Si potevano trovare dei compromessi”, afferma Trucchi.

Venerdì il consiglio comunale, che pare possa essere piuttosto acceso. Tra i temi che saranno affrontati la richiesta di dimissioni dell’Assessore Marzia Baldassarre e la vicenda riguardante il consigliere Ramoino.

L’Assessore Baldassarre è infatti stata accusata dalla minoranza di essere in un conflitto di interesse derivante dalla sua posizione di consulente legale dell’Orchestra Sinfonica e ora la minoranza chiede le sue dimissioni. Il consigliere Trucchi concorda con i suoi colleghi sulla presenza dell’irregolarità, ma non sulla richiesta di dimissioni: “Il conflitto di interessi esiste e l’Assessore avrebbe dovuto abbandonare l’aula nel momento dell’approvazione della delibera. Le dimissioni però a mio parere non sono necessarie. Chiedo però con fermezza il ritiro e annullamento della delibera e che venga riproposta con le modalità corrette e l’astensione della Baldassarre”.

“Ramoino è stato accusato di cose pesanti, sarebbe stato necessario che avesse potuto fornire una propria argomentazione dei fatti già nello scorso consiglio. Riteniamo che questa negazione del diritto sia stata un errore grave. Chiederemo quindi che sia dato ampio spazio Ramoino per poter dare le sue spiegazioni“, continua Trucchi.

Nel consiglio si parlerà anche della nuova gestione privata dell’ospedale: “Questo è un tema a me molto caro. Sarà occasione di chiedere una data per un consiglio dedicato totalmente all’illustrazione dei passaggi di privatizzazione dell’ospedale e chiediamo che sia presente l’Assessore Sonia Viale, per spiegare con precisione che cosa intende fare la Regione e quali paletti verranno imposti al nuovo privato che entrerà nell’ospedale”.

Io credo che un buon privato possa essere utile, se diretto da un cervello pubblico. Bisogna però sapere con chiarezza che cosa chiederemo al privato. A mio parere, con le attuali risorse previste, un vero pronto soccorso, non potrà essere realizzato”, continua.

Nei primi mesi del nuovo anno sarà introdotta anche a Bordighera la tassa di soggiorno. La minoranza ritiene però che in questo momento sia impegnativo richiedere ulteriori sborsi a chi si reca a Bordighera. Il compromesso avanzato dall’opposizione di richiederla solo nei mesi estivi è stato respinto dal sindaco. “Noi siamo orientati a votare negativamente all’introduzione della tassa di soggiorno“, sostiene il consigliere.