Domenica, 7 giugno. Il punto sulla situazione in Liguria. Sotto la pioggia…

Posted by Giovanni Toti on Sunday, June 7, 2020

“Volevo ringraziare il presidente Mattarella che in un messaggio per i 50 anni della storia delle regioni ha parlato di regionalismo, autonomia e del ruolo che le regioni hanno avuto in questa lunga crisi del Covid. Credo sia un bel riconoscimento per tutte quelle persone che hanno lavorato: i sistemi sanitari, i funzionari dirigenti, gli impiegati e molti altri.”

Così il presidente della Liguria, Giovanni Toti, durante la consueta diretta sui social media per fare il punto della situazione riguardo l’emergenza coronavirus.

“Il messaggio del presidente è uno spunto per tornare a parlare di quell’autonomia che abbiamo un po’ abbandonato, travolti dalle difficoltĂ  di questi ultimi mesi,” ha aggiunto Toti. “Le regioni hanno lavorato tantissimo. Pensiamo alle linee guida per far riaprire i bar, ristoranti, parrucchieri, ecc. Linee che sono state di fatto scritte dalle regioni. Governatori di centrodestra e di centrosinistra hanno lavorato insieme nella Conferenza delle regioni per costruire regole di sicurezza applicabili per tutti i settori.”

Le regioni devono avere maggior voce in capitolo su quanto si decide nei propri territori. L’autonomia è fondamentale per fare le scelte giuste che vogliono i cittadini. Pensiamo alla Liguria dove sindacati, Comuni, Confindustria, associazioni vogliono la Gronda che però è bloccata a Roma da partiti che qui non governano nulla,” ha concluso.