Gianluca Mager

Al termine di due combattuti set terminati entrambi al tie-break, Gianluca Mager (n.68 Atp) è uscito sconfitto al primo turno dell’Atp500 di Vienna, eliminato dalla wild-card austriaca Dennis Novak (n.116 Atp).

Sostenuto con un tifo continuo dal suo pubblico, rumoroso ma corretto, Novak ha disputato uno dei migliori match della sua carriera ed è appena bastato per battere un Mager in ottima forma, con l’atteggiamento giusto e con percentuali altissime sulla sua prima di servizio, che ha avuto il torto principale nell’affrontare un avversario che è stato spesso in stato di grazia soprattutto nei momenti decisivi.

È stato un vero peccato per il tennista di Sanremo che, a parte alcuni errori banali ed una certa difficoltà nel trovare risposte al servizio dell’austriaco, ha disputato un match di buon livello anche dal punto di vista agonistico, riuscendo a non farsi mai travolgere da un Novak a tratti ‘ingiocabile’.

Nel primo set l’unica palla-break l’ha avuta Mager nel secondo game, poi i due sono andati al tie-break senza correre pericoli, e solo piccole sbavature hanno fatto la differenza purtroppo a favore del padrone di casa.

L’avvio del secondo set è stato molto simile al primo con la tenuta del servizio confermata per dieci game ma nella parte finale Mager si è creato una doppia e ghiottissima opportunità di break sul 5 pari e 15/40, è riuscito a far partire lo scambio ma non lo ha gestito bene, caricando ancor più il suo rivale. Nel secondo ‘gioco decisivo’ del match Novak ha concesso un solo mini-break, Mager invece tre e la partita è finita nel tripudio dei tifosi austriaci e con la delusione evidente stampata sul volto dell’azzurro.

Nel pomeriggio a Vienna, Fabio Fognini gioca il suo primo turno contro l’argentino Schwartzman.

D.Novak (Aut) b. G.Mager (Ita) 7/6(4) 7/6(4) in 1 h 42’.

Articolo precedente3,7 milioni dalla Regione a 11 comuni della provincia: finanziati progetti di rigenerazione urbana, pista ciclopedonale e messa in sicurezza del territorio
Articolo successivoOttobre un mese d’oro per Sanremo. Faraldi: “Gef, Tenco e Area Sanremo simboli del turismo fuori stagione”. Il Natale sarà dedicato ai bambini