video
03:38

Un po’ del nostro Ponente si trova oggi anche in Francia, precisamente a Meudon, a sud di Parigi, dove il noto chef Alain Ducasse ha aperto un campus gastronomico d’eccellenza. “Tutto nasce da una collaborazione che abbiamo da oltre 25 anni con lo chef francese – ci racconta Marco Bonaldo, direttore marketing di “Casa Olearia Taggiasca”, sita in Arma di Taggia – abbiamo avuto la fortuna di conoscerlo quando abbiamo iniziato il nostro progetto, e da allora siamo partner ufficiali per quanto riguarda il nostro olio”.

La scuola ha aperto i battenti lo scorso settembre, da qui l’idea: “Abbiamo pensato di regalare delle piante di olivo taggiasco per suggellare il nostro legame, così ora all’ingresso dell’École Ducasse si viene accolti da due bellissime piante di oliva taggiasca. Lo chef ne è stato davvero molto felice”.

Un legame quello tra la Casa Olearia Taggiasca e il noto chef che ha contribuito a cambiare la cucina francese e a far conoscere sempre più a livello internazionale il nostro olio: “Ducasse è sempre stato un grande amante della taggiasca, la sua ricerca di un olio in Liguria è stata portata avanti con lo scopo di sfrondare una cucina che basava il suo condimento su burro e strutto”.

“Il taggiasco viene scelto per la sua delicatezza, per l’eleganza di saper esaltare i piatti senza coprire la materia prima. Oramai tantissimi chef a livello internazionale conoscono e apprezzano sempre di più le proprietà del nostro prodotto”.

Un motivo di orgoglio per noi ponentini che di sicuro penseremo ai due ulivi nel Nord fella Francia con affetto.