Il progetto “Sentinelle del Mare”, programma nato presso il Dipartimento dell’Università di Bologna, sostenuto da Confcommercio Imprese per l’Italia e Confturismo, torna in Liguria e in provincia di Imperia con una serie di iniziative per la salvaguardia dell’ambiente attraverso il monitoraggio della biodiversità marina.

“L’esperienza dello scorso anno ha ottenuto grandi consensi da qui le adesioni per il 2019 sono cresciute e coinvolgeranno per tutta l’estate i comuni di Ventimiglia, Ospedaletti, Santo Stefano al Mare, Riva Ligure, Imperia, Sanremo, Diano Marina e Bordighera. Alla campagna “Sentinelle del Mare” partecipano operatori di stabilimenti balneari, alberghi, campeggi, porti turistici, ristoranti e bar aderenti a Confcommercio.

Il progetto coniuga turismo, ambiente e ricerca. Sarà un vero lavoro di ‘squadra’ – afferma il direttore di Confcommercio Claudio Roggero – che vedrà impegnati non solo i biologi dell’Ateneo bolognese, ma anche turisti e residenti in diverse aree della costa italiana. Gli esperti del settore chiederanno di segnalare specie marine facilmente riconoscibili, indicatori di biodiversità, e di compilare delle apposite schede di rilevazione che verranno poi elaborate dall’Alma Mater di Bologna. Saranno inoltre organizzati incontri, presentazioni ed escursioni in mare che animeranno il programma di intrattenimento nelle strutture che hanno aderito al progetto Sentinelle del Mare.

La nostra partecipazione conferma l’impegno di Confcommercio e degli imprenditori del turismo verso la tutela ambientale per uno sviluppo sostenibile. La parola chiave di questa iniziativa è qualità: qualità dell’accoglienza, dei luoghi e dei servizi. E qualità del turismo nel suo complesso che, per la Liguria è la prima fonte economica, e contribuisce a creare ricchezza e nuova occupazione”.

L’obiettivo ultimo del progetto è raccogliere dati utili alla ricerca dei biologi Unibo, garantendo in questo modo la sostenibilità del progetto su grande scala, oltre ad avere un impatto significativo sull’educazione e consapevolezza ambientale dei cittadini.

Quest’anno il programma Sentinelle del Mare propone anche un focus su plastica e rifiuti che consentirà a tutti i partecipanti e agli operatori del settore, di accrescere la loro consapevolezza dei danni che queste sostanze arrecano alla salute del mare con l’obiettivo di promuovere efficaci comportamenti per ridurne la dispersione e l’impatto.

“Su questo fronte Bordighera è tra i comuni virtuosi.” – Spiegano l’assessore all’ambiente della città delle palme, Marzia Baldassarre e il consigliere Laura Pastore – “L’amministrazione ha sviluppato un progetto intitolato Bordighera Green all’interno del quale è stata adottata una ordinanza intitolata Plastic Free per la riduzione sensibile dell’utilizzo della plastica in città. Stiamo organizzando diversi eventi sul tema. Il 5 giugno, Giornata internazionale dell’ambiente, in collaborazione col WWF avremo un incontro con i bambini per sensibilizzarli sulle tematiche ambientali e del mare”.