Marco Scajola, coordinatore provinciale di Forza Italia e assessore regionale, è stato ospite dei nostri studi.

    Al centro dell’intervista le elezioni amministrative a Imperia e Bordighera che stanno entrando nel vivo proprio in questi giorni con le presentazioni delle liste.

    “Le liste del centrodestra sono ormai pronte. A Imperia presenteremo cinque liste: tre dei partiti di centrodestra Forza Italia, Lega, e Fratelli d’Italia, più altre due liste civiche. Tutte in sostegno del nostro candidato sindaco Luca Lanteri,” spiega.

    Ha poi commentato le prime critiche che stanno caratterizzando la campagna elettorale; in particolare la discesa in campo dei ‘big’ a sostegno di Lanteri.

    “Chi non è contento credo che in realtà stia rosicando, ma dovrebbe farsene una ragione. Imperia vive da tanti anni un grande isolamento legato alla mancanza di rapporti. Invitiamo personaggi importanti, come Mariastella Gelmini e il giornalista Paolo Del Debbio, perché è fondamentale avere aperture verso l’esterno, in politica si è sempre fatto. Forse chi si lamenta non vuole realmente il bene di Imperia; o forse è invidioso,” commenta Marco Scajola.

    L’esponente di Forza Italia ha anche risposto alla lettera aperta al presidente della Regione, Giovanni Toti, inviata dai sostenitori del candidato Claudio Scajola, nella quale si leggeva: “Il Presidente della Regione Liguria, suoi assessori o ex assessori, nonché alcuni parlamentari hanno detto o fatto intendere che la Regione Liguria sarebbe più benevola verso un candidato e più ostile verso un altro, nell’erogare contributi o finanziamenti.”

    Chi sospetta questo – spiega Marco Scajola – è in malafede o forse ha usato in passato questi metodi. Non è il nostro stile, non è il nostro modo di lavorare. Io come assessore regionale all’Urbanistica sto collaborando a progetti importanti con amministrazioni di centrosinistra. Siamo trasparenti e stiamo dando una grande forza al nostro territorio. ”

    L’intervista è poi passata ai contenuti del programma elettorale: “Imperia ha bisogno di avere un forte rapporto con l’Europa, il Parlamento e la Regione per avere quei fondi che servono per sbloccare grandi opere che permettano migliori collegamenti stradali e ferroviari. La città ha anche bisogno di piccole ma importanti cose: il decoro urbano, la sicurezza. Per non parlare invece del porto turistico. nei prossimi giorni avremo anche la firma dell’accordo di programma per la pista ciclopedonale.”

    Mentre sull’appoggio al candidato sindaco Giacomo Pallanca a Bordighera dice: “I partiti di centrodestra hanno di comune accordo scelto il candidato. Quando siamo uniti otteniamo i risultati sia in campagna sia nell’amministrazione delle città. Mi spiace, però, vedere che anche a Bordighera il personalismo di alcune persone ha portato ad una divisione.”