Sanremo, sei mesi dall'apertura dell'emporio solidale: "Un aiuto concreto per le persone in difficoltà"

Ha aperto da quasi sei mesi nei locali del Palafiori in via Marsaglia a Sanremo, l’emporio solidale. Qui le persone che ne hanno maggiormente bisogno possono acquistare generi alimentari e beni di prima necessità.

Il progetto è nato circa due anni fa dalla collaborazione tra il Comune di Sanremo, l’assessorato ai servizi sociali e la Caritas diocesana per creare un luogo dove poter aiutare le persone in difficoltà dal punto di vista alimentare.

“Lo scopo istituzionale primario è ovviamente l’aiuto alimentare però cerchiamo di perseguire anche altri scopi – spiega Luca Bordonaro della Caritas – L’emporio si preoccupa anche di dare un senso educativo all’aiuto alimentare tramite l’utilizzo di una tessera a punti e attribuendo ad ogni bene un valore in punti. Inoltre l’altro obiettivo è quello della lotta allo spreco perché spesso ci sono prodotti che vengono buttati e noi cerchiamo di recuperare questo cibo in eccedenza”.

Dopo i primi tempi in cui le persone hanno dovuto prendere confidenza con questa nuova iniziativa, ad oggi il servizio ha una buona risposta, contando circa 70 tessere registrate: “Sta andando molto bene perché c’è stata una buona risposta dagli utenti e dalla comunità. Sono tante le persone che ci stanno aiutando con qualche donazione e gli utenti si trovano a proprio agio perché possono venire ogni volta che ne hanno bisogno”.

Le persone che usufruiscono del servizio sono sia italiani che stranieri residenti a Sanremo: “C’è un 50 e 50 e proprio per questo cerchiamo di andare incontro a tutti, organizzandoci per fornire quello di cui hanno bisogno, secondo le loro necessità”.

L’emporio inoltre accetta donazioni da chiunque volesse aiutare, basta che i prodotti siano confezionati a lunga scadenza: “È un piccolo gesto ma di grande aiuto”, conclude Luca.