Villa romana foce sanremo

Sabato 28 luglio i volontari della Delegazione FAI di Imperia accoglieranno i visitatori alla Villa Romana della Foce, nota anche come Villa Matutia.

L’iniziativa è nata nell’ambito della collaborazione tra Comune di Sanremo e Delegazione di Imperia del FAI – Fondo Ambiente Italiano – e si svolge tutti gli ultimi sabati del mese fino a settembre, nella fascia oraria 17 – 19.30.

La Villa Romana della Foce, nota anche come Villa Matutia, è un sito archeologico con i resti di una dimora signorile di epoca romana e con annesso un complesso termale.

Si trova in via San Rocco, lungo la pista ciclabile, a ridosso del muro perimetrale sud del Cimitero Monumentale della Foce.

Appartiene alla tipologia delle ville marittime ed è stata costruita tra il I e il II secolo d.C. in riva al mare, un luogo scelto per la sua bellezza, dove sostare e riposare godendo dello spettacolo della natura.

Le indagini archeologiche, iniziate nel 1925, non hanno interessato l’intera area edificata, che è assai più vasta della parte visitabile e si estende sin sotto l’attuale livello del mare, ma ciò che è visibile attualmente e che permette di immaginare con sufficiente chiarezza lo stile di vita degli sconosciuti abitanti della villa che ne hanno goduto le comodità e le bellezze quasi duemila anni fa.

Il calendario delle aperture garantite dalla Delegazione del FAI prevede ancora sabato 25 agosto e sabato 29 settembre.

Articolo precedenteSanremo, imbarcazione in avaria soccorsa dalla Guardia Costiera a Capo Nero
Articolo successivoMarina degli Aregai, protagonista la musica con il ritorno dei “Venerdì del Porto”