Sono partiti i tanto attesi lavori alle Rivolte di San Sebastiano nella Pigna, il centro storico di Sanremo.

Dopo molti ritardi e il forte interessamento nei mesi scorsi del Sindaco Alberto Biancheri e dell’ex assessore ai Lavori Pubblici, Leandro Faraldi, oggi gli operai della Impretech di Agrigento sono finalmente arrivati.

Il luogo simbolo del centro storico sanremese era stato chiuso al transito nel gennaio 2016 a seguito delle precarie condizioni strutturali dello stabile. Da allora i residenti della Pigna attendevano con ansia il ripristino e la messa in sicurezza delle Rivolte.

L’intervento durerà circa un anno e mezzo e riguarda il consolidamento strutturale dell’edificio che si affaccia sulla caratteristica Piazza dei Dolori.

“Questa fase è volta alla messa in sicurezza definitiva dell’edificio e alla conseguente rimozione dell’imbragatura che attualmente circonda il palazzo,” spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Giorgio Trucco.

Il costo di questa prima fase si aggira intorno al milione di euro, in seguito l’edificio potrebbe diventare un ostello della gioventù o una casa vacanze.

“È una grande soddisfazione – continua Trucco-. Come neo assessore raccolgo i frutti di un lavoro svolto dal mio predecessore, dai dipendenti comunali e dall’ingegnere Danilo Burastero. Questo è un segno di vicinanza ai residenti della Pigna. L’obiettivo è andare a creare qualcosa per rivitalizzare il centro storico e tutta l’area sulla quale l’amministrazione vuole puntare.”

Articolo precedenteRitorna Olioliva, fine settimana ricco di eventi
Articolo successivoOdori nauseabondi tradiscono possibile inquinamento alla foce del Rio Baitè