liguria popolare

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Liguria Popolare.

“Liguria Popolare il 2 Maggio è stata la prima forza politica ad aver sollevato l’incongruenza delle sanzioni relative alle violazioni del DPCM da parte di artigiani, parrucchieri ed estetisti, che avevano partecipato a una manifestazione simbolica di protesta, indossando mascherine protettive e stando a distanza di sicurezza, per richiamare l’attenzione delle autorità sulla tragica situazione economica delle loro attività dopo oltre 7 settimane di sospensione.

Dagli organi di Stampa apprendiamo che l’orientamento è cambiato. Pertanto Liguria Popolare ringrazia il Prefetto e il Questore per la sensibilità dimostrata nel rimuovere l’ingiustizia che si era venuta a creare”. 

Articolo precedenteCosa possiamo o non possiamo fare? I liguri chiedono, la regione risponde. Ecco i chiarimenti su sport, spiagge e attività all’aperto
Articolo successivoLega Giovani chiede risposte al Governo per i proprietari di sale da ballo e discoteche: “Indotto da 5,5 miliardi di euro e centinaia di lavoratori coinvolti”