[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/247454955″]Anche a Sanremo, come giĂ  avvenuto in diversi comuni italiani, tra cui alcuni del Ponente, approda la discussione sullo Ius soli in Consiglio comunale.

L’ordine del giorno contro la legge sulla cittadinanza, sostenuta dal Partito Democratico, è stato presentato da Fratelli d’Italia AN ed è passato con 8 voti favorevoli, 7 contrari e 4 astenuti.

“Un risultato inaspettato siccome erano molti gli assenti nei banchi dell’opposizione. L’ordine del giorno è passato con 1 voto di Forza Italia, 2 di Fratelli d’Italia, ed evidentemente il voto di qualcun’altro,” spiega Gianni Berrino, Consigliere comunale FdI-AN.

“La nostra non è una battaglia contro gli stranieri e gli immigrati, non è una battaglia di razza o religione. Guai se fosse così. Ma la cittadinanza non si può regale,” conclude.

A votare contro i consiglieri del Partito Democratico. “Sappiamo perfettamente che quando si tirano a mezzo dibattiti con tematiche nazionali sono questioni puramente strumentali che lasciano il tempo che trovano. Ci si avvicina alle politiche e questo è evidente,” commenta Alessandro Lanteri, Consigliere comunale PD.

“Fa bene però parlare di certi argomenti. Tra vent’anni ci guarderemo indietro e la tematica sullo Ius soli ci sembrerĂ  un po’ come ora vediamo tutto il dibattito sul riconoscimento del voto alle donne,” conclude.