L’Assessore al Demanio del Comune di Sanremo Mauro Menozzi è intervenuto in merito all’annosa questione della proprietà del borgo di Bussana Vecchia:

“Innanzitutto ribadiamo che il Comune di Sanremo è favorevole al trasferimento della proprietà del borgo di Bussana Vecchia dal demanio dello Stato al Comune. Ma questo va fatto a precise condizioni, che non possono essere quelle attuali”, dichiara l’assessore Mauro Menozzi, in risposta alle dichiarazioni di alcuni esponenti del M5S rilasciate oggi nel corso di una conferenza stampa.

“Ad oggi infatti non c’è garanzia per gli occupanti di rimanere in possesso, a qualsiasi titolo, delle case da loro recuperate. Infatti le procedure da seguire prevedono un bando pubblico a cui può partecipare chiunque.

Al contempo non c’è nessuna garanzia finanziaria da parte di tutti gli Enti territoriali competenti, né la Regione, né il Governo, che è tuttora proprietario del borgo.

Perché qui tutti parlano di Bussana Vecchia, del suo futuro, della sua valorizzazione, ma la verità è che fino ad oggi nessuno ha messo sul tavolo un euro, ed è impensabile che il Comune da solo sostenga l’immediata messa in sicurezza della borgata e dei lavori complessivi, stimati in circa 40 milioni.

Il Comune non può essere lasciato solo: la soluzione dell’annosa questione di Bussana Vecchia  – spiega l’assessore Menozzi – deve essere risolta a un tavolo tecnico dove il Governo potrebbe risolvere il tutto mediante una legge speciale, come fatto altrove, in maniera tale da dare immediata risposta agli occupanti e dare le necessarie risorse finanziarie al Comune”.

Articolo precedenteSanremo, M5S: “Per Bussana Vecchia il tempo stringe. Se non si interviene prima di fine marzo, partiranno i pre avvisi di sgombero”
Articolo successivoAmministrative Ventimiglia 2019, Ioculano: “Prima di candidarmi, chiudiamo un po’ di cose, poi vedremo”