Sanremo, il viceministro Rixi inaugura il point della Lega

È stato inaugurato questo pomeriggio in via Roma a Sanremo il point elettorale della Lega.

Per l’occasione era presente anche il viceministro alle Infrastrutture, anche segretario regionale del partito, Edoardo Rixi. L’evento ha anticipato l’appuntamento che si terrà alle 18 con il ministro all’Agricoltura, Gian Marco Centinaio.

“Oggi è una giornata importante. Due membri del Governo che vengono a Sanremo è un riconoscimento per una città che rappresenta un importante punto di rilancio per il Ponente e la Liguria. Un posto bellissimo, una perla d’Italia,” spiega Rixi dopo dover aver tagliato il nastro e inaugurato il point.

Rixi ha concentrato il suo intervento sulla delicata questione delle infrastrutture nel Ponente ligure.

“Sono mesi che affermo che bisogna fare il raddoppio ferroviario della Genova-Marsiglia: opera fondamentale come la Tav. Crediamo che dei risparmi sulla Torino-Lione possano garantire somme capaci di far ripartire qua i cantieri. In 5 anni siamo in grado di completare la linea,” afferma il viceministro.

“Il Ponente è isolato. Non dev’essere più la periferia dell’impero, ma deve trasformarsi nel centro pulsante della nostra attività turistica. Per questo deve essere facilmente raggiungibile. Dobbiamo avvicinare il Ponente all’Italia e all’Europa. È una scommessa e per vincerla dobbiamo lavorare a tutti i livelli: il Comune, la Regione e il Governo,” conclude.

Presente all’inaugurazione anche il candidato sindaco della coalizione di centrodestra, Sergio Tommasini: “La Lega è sempre stata vicina a noi, fin dall’inizio con la discesa in campo del Gruppo dei 100. Questa è la lungimiranza dei partiti che si vede anche in questo: scegliere un progetto, contribuire a creare i contenuti e rilanciare Sanremo concretamente. Abbiamo tanti problemi, piccoli e grandi, da risolvere. Tutti insieme ce la faremo.”

Diversi gli esponenti locali della Lega che hanno partecipato al taglio del nastro: on. Flavio Di Muro, Alessandro Piana, Sonia Viale, Antonio Federico e il segretario cittadino Marco Medlin.