Il Secolo XIX riporta l’aggiunta di Villa Meglia, sita in Corso Cavallotti, tra gli immobili inclusi nell’aggiornamento del piano delle alienazioni immobiliari del Comune di Sanremo, per un ricavo di tre milioni di Euro. L’edificio ospita una scuola dell’infanzia che verrà trasferita a partire da gennaio. La vendita è prevista per il 2020.

L’aggiornamento include una revisione generale dei valori a base di gara per gli anni 2019-2020, con l’aggiunta di altri piccoli edifici per l’esercizio 2021, onde evitare il ripetersi di aste andate deserte.

Per l’anno corrente sono state accantonate le vendite di Villa Mercede, l’ex macello, l’ex stazione ferroviaria e la residenza protetta Casa Serena. Per il 2019 il piano delle alienazioni si concentrerà sulla vendita di Villa Citera, l’area di fronte all’istituto Borea e locali della nuova stazione ferroviaria per un’entrata totale, in aggiunta a beni minori, di cinque milioni e mezzo.

Tali decisioni hanno incontrato l’attrito della minoranza, che considera il piano delle alienazioni un impoverimento patrimoniale e di spazi pubblici; una soluzione non consona alla soddisfazione delle esigenze di bilancio.