Alla presenza delle autorità cittadine e lionistiche e di un numeroso e qualificato pubblico si è svolto sabato scorso il convegno “Alimentazione Onnivora, Vegetariana e Vegana” nellasplendida e prestigiosa cornice di Villa Nobel a Sanremo,organizzato dalil Lions Club International Distretto 108 Ia3 a cura di Liria Aprosio del L.C. Ventimiglia, condotto e moderato dal Past Governatore del Distretto 108 Ia3 Dott.ssa Senia Seno.

A confronto i tre regimi alimentari con l’obiettivo di affrontare il sempre più diffuso tema della sana alimentazione, argomento che ha generato nell’uditorio un fortissimo interesse.

La Dott.ssa Stefania Demontis – Direttore SSD Nutrizione Territoriale e DCA Asl1 Imperiese, nella sua relazione, “Alimentazione onnivora: Dieta Mediterranea”, ha indicato come il termine onnivoro abbia una connotazione biologica legata alla capacità alimentare di una specie e una valenza culturale, legata alle specifiche abitudini alimentari.

La dieta mediterranea è quindi un sistema di norme di vita o buone pratiche con l’obiettivo di garantire alla persona uno stato di salute ottimale, l’alimentazione intesa come parte integrante e determinante di uno stile di vita sano ed equilibrato su cui influisce la cultura di un luogo, i saperi e le competenze del suo popolo e le antiche tradizioni e pratiche.

La Dott.ssa Stefania Bambini, biologa nutrizionista Master in alimentazione e dietetica vegetariana,

nel suo intervento, “Pianificazione di una dieta vegetariana adeguata”, ha spiegato che per coloro che desiderano mangiare meno o eliminare completamente alimenti animali è necessaria una pianificazione dei pasti per garantire che i bisogni nutrizionali non vengano compromessi. I nutrienti più critici come la Vitamina B12, gli acidi grassi omega 3 e gli altri possono essere integrati con la massima attenzione al consumo di frutta e verdura che rimane l’obiettivo più importante per tutti.

Il Dott. Vasco Merciadri, Medico Chirurgo Esperto in Omeopatia e membro Comitato Scientifico Società Vegana, nel suo contributo, “Una sana alimentazione per prevenzione e terapia delle malattie degenerative croniche”, ha messo l’accento su come il cambiamento dell’alimentazione abbia causato l’insorgenza di malattie del benessere (obesità, diabete, ipertensione), che a loro volta favoriscono patologie gravi come neoplasie, malattie cronico degenerative e disturbi cardiaci.

Come prevenzione il medico ha consigliato un’alimentazione che rispetta maggiormente la fisiologia dell’essere umano e cioè un’alimentazione a base vegetale, evidenziando i danni del consumo di carne, pesce e derivati.

L’intervento del Dott. Claudio Battaglia Chirurgo Oncologo, Responsabile Breast Unit Asl 1 Imperiese Presidente LILT Sanremo – Imperia, “Alimentazione e prevenzione dei tumori”, ha sottolineato come uno stile di vita sano, una dieta equilibrata  e l’attività fisica siano fondamentali per la prevenzione dei tumori.

Dopo il dibattito e le domande dei presenti, ha concluso il convegno il Dott. prof. Pier Luigi Rossi, medico specialista in Scienze dell’Alimentazione e Docente Universitario che ha dibattuto sul “Il nuovo orizzonte della scienza dell’alimentazione”. La conviviale è stata allestita dell’Istituto Alberghiero “E.Ruffini – D. Aicardi” di Arma di Taggia il team del quale, composto da chef ed alunni, ha provveduto alla elaborazione di tre menu in linea con i tipi di alimentazione oggetto del convegno.

Testo di Gloria Crivelli

Articolo precedenteUn successo il ‘Mese Rosa’ della Lilt. Battaglia: “Causa Covid è crollata la prevenzione, adesso stiamo recuperando”. In arrivo fondi, una nuova sede e a novembre il ‘Mese Azzurro’
Articolo successivoTaggia: nata ufficialmente la ‘Nuova Ciclistica Arma’