Sanremo, giovane incastrato dalle telecamere mentre abbatteva motorini: denunciato dalla Polizia

È stato denunciato per danneggiamento aggravato un giovane sanremese (S.Y.), cittadino italiano di origine marocchina, a seguito degli atti vandalici provocati ai danni di alcuni motorini la notte tra l’8 e il 9 giugno.

La mattina del 9 giugno la Polizia è stata allertata per la presenza di alcuni motocicli a terra. Immediatamente gli agenti si sono resi conto che non si trattava di un incidente ma di un atto volontario e sono così cominciate le indagini, che hanno appurato che i danneggiamenti erano avvenuti in tre punti diversi: c.so Orazio Raimondo, via Manzoni e via Asquasciati. Nella notte sono stati 8 i motocicli regolarmente posteggiati che sono stati scaraventati a terra e 4 proprietari hanno denunciato gravi danni alla carrozzeria.

Fondamentali per la buona riuscita delle indagini sono state le immagini delle telecamere di videosorveglianza cittadine perché grazie alla visione dei filmati gli agenti hanno ricostruito la dinamica: un gruppo di tre giovani, presumibilmente in stato di ebbrezza, aveva attraversato le vie del centro avventandosi senza motivo sui mezzi posteggiati. Gli agenti hanno individuato uno solo tra i componenti della comitiva quale attore materiale del danneggiamento.

La svolta nelle indagini è avvenuta grazie al ritrovamento nei pressi del luogo di un telefono cellulare e, avendo intuizione che potesse appartenere ad uno dei ragazzi, è stata controllata la scheda sim che ha ricondotto all’autore del gesto.

Il giovane è stato deferito all’autorità giudiziaria per danneggiamento aggravato.

Le interviste al Comandate della Polizia Claudio Frattarola e all’Ispettore Jacopo Marsiglia.