Mancano ancora i dati ufficiali, ma dalle opinioni raccolte in città e dalle parole del presidente di Federalberghi Sanremo, Silvio Di Michele, le festività natalizie nella Città dei Fiori hanno registrato buone presenze a livello turistico.

“Il flusso turistico nel periodo natalizio è stato come al solido piuttosto blando, il lavoro si è mosso molto bene dal 29 dicembre fino al 2 gennaio”, spiega Di Michele. “Abbiamo lavorato meno dal 2 al 6 gennaio, rispetto a quanto ci aspettassimo. A livello di percentuale credo ci sarà poca differenza rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”.

Le festività sanremesi sono state in gran parte dedicate alla musica e all’intrattenimento, con un calendario ricco di manifestazioni ed eventi. “Le manifestazioni sono andate bene, ho visto tantissima gente in giro. Per i primi due giorni di saldi c’è stato molto mordi e fuggi, probabilmente nei prossimi giorni a livello alberghiero avremo più prenotazioni”.

Con la fine delle festività natalizie, a Sanremo inizia a salire l’attesta per il Festival. “Gli alberghi saranno pieni, ci è rimasta poca disponibilità per la settimana del Festival. Il problema è arrivare al Festival, perché da oggi a quel periodo è buio. Dovremo studiarci qualcosa per attirare gente in questa stagione meravigliosa, ricordare che a Sanremo c’è il sole tutto l’anno”, conclude Di Michele.