Sulla vetta del M. Saccarello, che ricongiunge in un unico punto sommitale le province di Imperia e Cuneo e il dipartimento francese delle Alpi Marittime (attraverso i  territori del Comuni di Triora e Briga Alta, italiani e La Brigue, francese), viene annualmente celebrato, la prima domenica di agosto su iniziativa delle comunità locali, un raduno collettivo che ogni tre anni prevede anche la simbolica consegna in custodia, ad uno dei tre Comuni di confine, della pergamena contenente impresso il reciproco “Giuramento di Fraternità Montanara”.

Il 2018 prevede questo passaggio di consegna della pergamena e le Sezioni imperiesi del Club Alpino Italiano, che furono ideatrici di questa particolare iniziativa e della realizzazione in loco di una stele commemorativa, hanno promosso un evento di grande risonanza, a motivo della concomitanza del deposito della candidatura a Patrimonio dell’Umanità del territorio delle “Alpi del Mediterraneo”, che ricomprende l’area del Saccarello oltre a varie porzioni  delle Alpi Marittime.

La manifestazione, che si realizzerà nei giorni 4 (sabato) e 5 (domenica) agosto 2018, prevede nel pomeriggio del sabato una conferenza che si realizza in Sanremo presso il Teatro del Casinò, con una  illustrazione dei due temi (1- il significato storico e sociale del raduno al Saccarello; 2- la candidatura Unesco delle “Alpi del Mediterraneo”), seguita dal passaggio di consegne della pergamena, una breve esibizione del Coro alpino M. Saccarello  e un rinfresco conclusivo. Il giorno successivo, domenica, si svolgerà il tradizionale raduno in vetta al Monte Saccarello.

L’iniziativa è in particolare sostenuta dalla Direzione nazionale del Club Alpino Italiano, che ha dato la sua formale adesione al progetto di candidatura. La conferenza del sabato pomeriggio è stata connotata come un momento di “piacevole” comunicazione al grande pubblico sui temi trattati, ma nel contempo è  espressione  di autorevolezza istituzionale in un contesto transfrontaliero, data anche la presenza dei rappresentanti delle istituzioni co- promotori della candidatura (Provincia di Imperia, Giardini Hanbury, Parco Alpi Liguri, Parco Alpi Marittime, Parco del Mercantour, Dipartimento delle Alpi Marittime, Principato di Monaco)  ed altresì  dei “cugini” Club Alpino  francese e monegasco.

La piena collaborazione del Comune di Sanremo discende dalla condivisione del progetto e dalla consapevolezza di un coinvolgimento territoriale che va ben oltre i confini geometrici del territorio candidato a Patrimonio dell’Umanità e che promuoverà turisticamente tutta la provincia di Imperia per i riconosciuti pregi naturalistico-ambientali.

Per tale motivo il Comune di Sanremo adotterà una delibera di adesione formale al progetto di candidatura a Patrimonio dell’Umanità delle “Alpi del Mediterraneo” e sosterrà, per quanto possibile, il progetto stesso ai fini dell’ottenimento di un riconoscimento così importante per l’intero territorio provinciale.

P R O G R A M M A

SABATO 04.08.2018 – Teatro del Casinò di Sanremo

Conferenza: “ Il Saccarello: montagna simbolo nella storia, nel presente e nel futuro”

 

16.00 Introduzione: Annibale SALSA (Past  Presidente CAI, moderatore). Saluti:  Vincenzo TORTI (Presidente Nazionale CAI), Fabio NATTA (Presidente Provincia di Imperia), Alberto BIANCHERI (Sindaco di Sanremo),

16.30 Annibale SALSA. Il significato del raduno al Redentore e la Stele della Fraternità Montanara

17.10 Cesare MICHELETTI (Coordinamento Dossier di candidatura). La candidatura a Patrimonio dell’Umanità delle “Alpi del Mediterraneo”

17.50 Sindaci di Triora, Briga Alta e La Brigue. Rinnovo giuramento fraternità e passaggio teca della  pergamena

18.20 Esibizione Coro Alpino M. Saccarello

19.00 Aperitivo di saluto

In ingresso al Teatro una serie di poster  propongono alcuni  approfondimenti  sui temi della conferenza.

 

DOMENICA 05.08.2018 – Vetta del M. Saccarello

Raduno al Redentore e Stele Fraternità Montanara

 

10.30 Ritrovo c/o statua Redentore e S. Messa(*)  celebrata da S.E. Monsignor Antonio Suetta)

11.30 Breve commemorazione presso la Stele,  inni  nazionali

12.00 Festa collettiva