Sta volgendo a conclusione una delle questioni che da mesi si trascina tra gli uffici di Palazzo Bellevue e i locali di piazza Bresca, piazza Sardi e via Gaudio.

A gennaio l’amministrazione aveva approvato il cosiddetto “piano dehors” che prevede la riorganizzazione di tutta l’area con un riordino e un posizionamento più consono dei dehors che attualmente occupano in modo decisamente caotica la zona.

Inoltre, le nuove strutture dovranno seguire le direttive individuate dal regolamento: sostanzialmente strutture removibili e semichiuse, e la sistemazione dei tavoli all’interno dei limiti fissati.

La questione aveva provocato alcuni malumori tra i gestori dei locali che avevano fatto le proprie osservazioni.

Lo scorso 6 novembre scadeva il termine ultimo per la messa in regola. Scadenza decisa e accettata dai commercianti della zona che in primavera avevano chiesto più tempo agli uffici comunali per poter lavorare in estate senza problematiche.

Data non rispettata, anzi, il Comune non aveva neanche ricevuto tutti i progetti per l’adeguamento.

L’assessore all’Arredo Urbano, Mauro Menozzi, ha concesso così qualche giorno in più. Oggi arriva la notizia ufficiale: tutti i progetti sono stati consegnati.

“Ora gli uffici e il dirigente Mauro Badii hanno il compito di analizzare le proposte e stilare un resoconto stabilendo se sono conformi alle direttive, oppure se andranno modificate,” spiega Menozzi.

Per quanto riguarda le tempistiche, l’assessore ha risposto: “Qualcuno si è già messo in regola, altri stanno già lavorando. Mancano pochi locali e la speranza è di andare velocemente a soluzione.”

Articolo precedenteSanremo chiede aiuto ai cittadini per abbattere le barriere architettoniche
Articolo successivoImperia Choco-fest, la festa del cioccolato dal 16 al 19 novembre