santa tecla

Dopo la grande affluenza di visitatori dell’ultimo fine settimana, con oltre 500 presenze, l’attività del Forte Santa Tecla continua con la rassegna BiblioTecla – Libri al Forte, la serie di incontri dedicati ai libri ed ai loro autori organizzato in collaborazione con la Libreria Ubik Sanremo.

Ben quattro sono gli appuntamenti in calendario questa settimana, tutti con inizio alle ore 17.00 presso la sala “Magazzini di Ponente” del Forte.

Giovedì 27 aprile Silvia Salvini presenta La Cappella Coudoglou, edito da Lo Studiolo. Il testo non è solo un tributo ad una delle cappelle funebri più affascinanti del Cimitero Monumentale della Foce di Sanremo ma anche alla storia di Dimitri Coudoglou, uno dei più grandi benefattori che la Bulgaria abbia mai avuto e che nel 1924 ingaggiò maestranze importanti per rendere onore alla memoria dell’amata moglie, deceduta in Sanremo, tra cui il belga Jules Pierre Van Biesbroeck.  Una ricerca assai complessa che ha portato non solo alla riscoperta di un monumento straordinario ma anche di fornire un ritratto di una delle tante famiglie alto borghesi che tra Otto e Novecento in Sanremo trovarono una seconda patria. 

Venerdì 28 aprile si passa alla narrativa con ospite Michele Vaccari, autore del libro Buio Padre, edito da Marsilio. La vicenda è ambientata a Crinale, un borgo sperduto tra i monti liguri e i suoi boschi che vive di attivitĂ  antiche: falegnameria, agricoltura, manifattura. I ragazzi che vi abitano, condannati a un futuro privo di slanci, sono divorati dalla fame di vita, e non fanno eccezione quattro amici tanto diversi quanto inseparabili. Una tragica alluvione, oltre a travolgere il paese, stravolge il comportamento dei i padri del paese che iniziano a manifestare dei comportamenti strani. I quattro amici, allarmati, si mettono a indagare intorno al mistero, e scoprono che alla radice della degenerazione dei genitori c’è qualcosa che si cela oltre la frattura apertasi nel cuore della montagna durante il nubifragio, e che adesso reclama vendetta.

Sabato 29 aprile Daniela Cassini e Sarah Clarke Loiacono presentano, con Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Imperia, Italo Calvino, il partigiano Santiago, edito da Fusta Editore. Il saggio ripercorre, a cento anni dalla nascita di Italo Calvino, l’esperienza diretta e vitale da lui vissuta durante la giovinezza a Sanremo nel periodo della Resistenza, che si svolse nei suoi boschi e nel suo paesaggio e che sempre lo accompagnerà nelle sue opere. Questo percorso di memoria parte dai preziosi documenti originali dell’Archivio Storico dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Imperia e dai giornali della Resistenza e della Liberazione a cui lo stesso Italo Calvino collaborò come giovane giornalista. Arriva infine ai documenti unici e inediti dell’Archivio privato Giacometti-Loiacono, che svelano nuovi elementi di questa storia appassionata di giovani intellettuali attraverso racconti, poesie, lettere ed appunti.

Domenica 30 aprile un nuovo incontro dedicato alle vicende della Resistenza con Giovanni Perotto che presenta I bambini no, edito da De Ferrari Editore. Il saggio racconta l’eccidio del 17 agosto 1944 a Montalto Ligure, in provincia di Imperia, quando due sacerdoti, don Stanislao Barthus e il chierico Mario Bellino, vennero uccisi presso il Santuario di Nostra Signora dell’Acquasanta a Montalto Ligure dalla violenza nazifascista: il loro sacrificio salvò i piccoli orfani accuditi presso il santuario.

Tutti gli appuntamenti hanno ingresso gratuito, con inizio alle ore 17.00. Già dalle ore 16.00 chi vorrà partecipare alle conferenze potrà acquistare il biglietto del Forte a tariffa ridotta (pari a 2 euro) che consente di visitare l’intero Forte e le mostre temporanee ospitate.