Continuano i movimenti all’interno del centrodestra sanremese per la ricerca di un possibile candidato sindaco da contrapporre all’attuale primo cittadino Alberto Biancheri che, con un evento a Villa Ormond, ha già lanciato la sua ricandidatura alle elezioni 2019.

Sempre più insistenti le voci di questi giorni che vogliono un contatto tra Forza Italia e il Dott. Claudio Battaglia, stimatissimo senologo e chirurgo dell’Asl 1 Imperiese, oltre ad essere presidente della LILT Imperia-Sanremo.

Una figura in linea con l’identikit del candidato ideale: professionista serio e capace, persona conosciuta e stimata, fuori dalla politica dei partiti e in grado di attrarre il consenso degli elettori al di là degli schieramenti politici.

Contattato da Riviera Time, Battaglia ha negato che gli sia stata rivolta una proposta ufficiale. “Le voci circolano. Non posso negare lo stretto legame di amicizia con Gianni Rolando – ndr commissario cittadino di Forza Italia –, con il quale abbiamo parlato in qualche occasione delle prossime elezioni amministrative e di un mio eventuale coinvolgimento,” ha dichiarato.

Nel caso arrivasse la proposta?

“Amo la nostra città e ho fatto tanto in questi anni. Sarei disposto a scendere in capo solo con il sostegno di liste civiche e non all’interno delle dinamiche dei partiti.”

Quello di Battaglia va quindi ad aggiungersi alla lunga lista di nomi usciti nel corso delle ultime settimane.

I partiti del centrodestra sanremese sono in fibrillazione dal giorno della vittoria di Claudio Scajola che ha decretato la debacle nel Ponente del cosiddetto “Modello Toti”. Una sconfitta che andrà sicuramente ad influire sulle elezioni nella Città dei Fiori.

Fondamentale non ripetere gli stessi errori andando a dividere i rappresentati e l’elettorato del centrodestra. La figura del candidato sindaco è, quindi, fondamentale e Forza Italia sembra aver preso l’iniziativa intavolando trattative con diversi esponenti della società civile.

Tra questi l’avvocato Alessandro Mager, membro del Gruppo dei 100, il commercialista Gian Carlo Ghinamo, e l’imprenditrice Barbara Amerio del Gruppo Permare, azienda leader nel settore della cantieristica nautica.

Tutti nomi dal curriculum importante, ma diversi sono stati i ‘no’ durante le trattative. Le prossime settimane rimango quindi quelle decisive per arrivare a fine estate con le idee più chiare.