Gabriella Costa - michele nitti

Al Teatro dell’Opera del Casinò Municipale di Sanremo, giovedì 11 aprile alle ore 17.00 andrà in scena lo spettacolo “Schubert: non solo Lieder”.

Il prossimo concerto dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo sarà dedicato a Franz Schubert. I notissimi “Lieder” del grande compositore viennese – con l’orchestrazione del compositore ungherese Franz Listz – saranno seguiti da una nelle sue più note Sinfonie. Ad interpretarli una “specialista” di questo settore: la Soprano Gabriella Costa, guidata dalla bacchetta del Maestro Michele Nitti.

Il programma prevede:

Die junge Nonne n° 1 D828 Op. 43 – Lieder per soprano ed orchestra (orchestrazione di F. Listz)

Gretchen am Spinnrade D118 Op. 2 – Lieder per soprano ed orchestra (orchestrazione di F. Listz)

Lied der Mignon D887 n° 4 Op. 62 – Lieder per soprano ed orchestra (orchestrazione di F. Listz)

Erlkonig D328 Op. 1 – Lieder per soprano ed orchestra (orchestrazione di F. Listz)

Totus in corde langueo in Do maggiore D136 Op. 46 (1815-1816) di Franz Schubert (1797/1828)

Sinfonia n° 2 in Si bemolle maggiore D125 (1816) di Franz Schubert (1797/1828)

Diplomata in Pianoforte e laureata in Musicologia, la Costa è artista molto versatile ed apprezzata anche per il suo vasto repertorio. Si dedica infatti, con continuità, al repertorio barocco e liederistico, senza però tralasciare l’opera dell’800. Frequenti sono anche le sue “incursioni” in ambito contemporaneo e d’avanguardia musicale, vantando il debutto di prime assolute di grandi compositori, italiani e stranieri. E’ chiamata sovente a partecipare a produzioni di opere del repertorio tedesco, grazie alla perfetta padronanza della lingua. Ha preso parte a Die Entführung aus dem Serail, all’Opernhaus di Zurigo, a Moses und Aaron (la giovane fanciulla) di A. Schönberg, al Teatro Massimo di Palermo, ed a Freischütz (Ännchen) al Teatro la Fenice di Venezia. Ha inoltre eseguito a Nantes Ein Deutches Requiem di Brahms, per l’Orchestra dei Paesi della Loira, e Die Sieben Letzten Wörter unser Erlösers am Kreuze di L. Spohr, con Orchestra e Coro del Teatro dell’Opera di Roma.

Nitti è considerato uno dei più giovani e talentuosi direttori d’orchestra italiani della sua generazione ed attualmente è parlamentare della Repubblica Italiana alla Camera dei Deputati. Termina gli studi di Direzione d’Orchestra a 24 anni, diplomandosi brillantemente al Conservatorio di Musica “G. Verdi “di Milano, nella classe di Daniele Agiman, del quale diviene assistente. Si perfeziona a Vienna, dove dirige nella prestigiosa Konzerthaus, ed in seguito con Riccardo Muti alla Mediterranean Music Academy di Malta. E’ ammesso al prestigioso corso annuale di alto perfezionamento rivolto a 4 giovani direttori d’Europa all’Accademia della Musica di Fiesole, sede dell’Orchestra Giovanile Italiana. Attualmente ricopre la Cattedra di Esercitazioni Orchestrali al Conservatorio di Musica “T. Schipa” di Lecce. E’ regolarmente invitato come Direttore Ospite da importanti istituzioni concertistiche nazionali ed internazionali.

Articolo precedenteSanremo, domani al Teatro del Casinò l’evento “A Tavola tra Cultura e Storia”
Articolo successivoElezioni Ventimiglia, Ioculano riconferma la propria squadra alle prossime Amministrative