Sanremo, a giugno l'apertura del Luxury Outlet 'The Mall': l'opinione dei commercianti del centro

Aprirà i primi di giugno il tanto discusso ‘The Mall’, l’outlet dei grandi marchi di lusso che è in costruzione a Sanremo, in Valle Armea.

Secondo la stima del Gruppo Kering, promotore dei lavori, saranno 150 i posti di lavoro diretti e 300 quelli indiretti.

L’outlet si svilupperà su circa 30 mila metri quadri di superficie su sei piani, con un’area commerciale di 6500 metri quadri. Saranno 22 i negozi di grandi marchi e gli sconti partiranno dal 35%. Tre piani con 500 posti auto, un bar e un ristorante.

La nascita di ‘The Mall’ fissa il grande obiettivo di rilanciare la città di Sanremo come ambita meta turistica internazionale, puntando a dei flussi turistici e di clientela importanti che, fino ad oggi, sono rimasti esclusi, come ad esempio quelli asiatici.

D’altro canto però, nel corso del tempo si sono sviluppate diverse lamentele e preoccupazioni per quanto riguarda i commercianti del centro della città. La paura infatti è quella che l’outlet possa ‘portare via i clienti’ e impoverire il tessuto commerciale.

Il Gruppo Kering ha assicurato che la strategia prevede numerose iniziative per far sì che Sanremo possa crescere e beneficiare dei flussi turistici che arriveranno al ‘The Mall’. Tra queste le navette di collegamento continuo con il centro, la chiusura alle 19 in inverno e alle 20 in estate per invogliare a passare la serata in città, uno sportello dedicato a Sanremo nella ‘welcome lounge’ e mostre, eventi e decorazioni che si collegheranno agli eventi di Sanremo.

Riviera Time è andata a sondare il terreno tra i commercianti di Via Matteotti per ascoltare le loro opinioni.

Il parere della maggior parte dei negozianti intervistati è tutto sommato positivo, a patto che i servizi di collegamento con la città siano organizzati al meglio: “Se sarà sfruttato bene, potrebbe portare anche più gente qui in centro, sia negozi che alberghi potrebbero avere dei vantaggi” spiega una negoziante, a cui fa eco un altro commento: “Sicuramente in termini di volume di persone, secondo me sarà positivo. Io credo che se qualcuno arriva da fuori non si fermi in Valle Armea ma verrà anche a visitare Sanremo”. 

Un aspetto che alimenta l’opinione positiva è il taglio che avrà ‘The Mall’, ossia un luxury outlet. La clientela sarà di conseguenza mirata, interessando determinati target di persone: “Dipende dalla categoria che investe in quel tipo di negozio. Essendo tutti negozi di lusso e alto prezzo, noi non ci sentiamo attaccati. La merce che offriamo noi non si trova al ‘The Mall’ e viceversa. Inoltre le persone che fanno visita all’outlet potrebbero poi entrare in città”, è l’opinione di una commerciante di Via Matteotti.

In mezzo ai pareri positivi, c’è anche qualcuno che evidenzia la propria paura per le attività: “Lo temiamo, lo vedo come un’alternativa pericolosa”, “Sarà una concorrenza in più per noi, dovranno studiare il modo di portare la gente in centro”. 

Articolo precedenteSan Bartolomeo al Mare, alla rassegna “Tea con l’autore” Raffaella Ranise presenta “I Romanov. Storia di una dinastia tra luci e ombre”
Articolo successivoConfartigianato: check up di autovalutazione alle imprese in materia di sicurezza