Recovery Fund, parla Cottarelli: "Non sprechiamo i soldi dell'europa, non sarebbe la prima volta"

Annunciato da poco l’ottenimento del Recovery Fund da parte del Premier Giuseppe Conte: il fondo consiste in circa 209 miliardi di euro all’Italia, di cui 82 a fondo perduto, che arriveranno scaglionati tra il 2021 e il 2023, e che dovranno essere spesi con un recovery plan da presentare entro dicembre.

“Nel piano dovranno essere compresi tutti quegli argomenti che urgono di più in Italia, come la riforma fiscale, la riforma della giustizia e vari investimenti pubblici“, dichiara l’economista Carlo Cottarelli, in esclusiva, ai microfoni di Riviera Time.

Importante per l’Italia è anche la riforma sul lavoro, oltre alla transazione green e digitale. È essenziale sfruttare il fondo nel modo migliore possibile per soddisfare i criteri di coerenza con le raccomandazioni specifiche del Paese.

Non dobbiamo sprecare fondi europei, come già successo. Tuttavia, non avevamo mai ricevuto così tanti soldi”, auspica Cottarelli, che è direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani e docente all’Università Cattolica di Milano.

L’intervista integrale a Carlo Cottarelli si trova nel video-servizio di Riviera Time a inizio articolo.