video

In occasione delle celebrazioni della “Giornata della Memoria”, anche gli alunni della Provincia, come i loro coetanei in tutta Italia, hanno ascoltato questa mattina la testimonianza della senatrice Liliana Segre in diretta streaming, dal Teatro degli Arcimboldi di Milano, sul sito del Corriere della Sera .

Al Teatro Centrale, per questo evento emozionante e significativo, erano presenti circa 400 alunni.

La senatrice a vita Segre fu deportata dal binario 21 della stazione di Milano al campo di concentramento di Auschwitz. Era il 1944 e Liliana Segre aveva solo 13 anni.

Fu subito separata dal padre, che non rivide mai più e che sarebbe morto il 27 aprile dello stesso anno. Venne liberata il primo maggio 1945 dal sotto campo di Malchow.

Dei 776 bambini sotto i 14 anni internati ad Auschwitz fu tra i soli 25 sopravvissuti.

“Una giornata significativa,” commenta l’assessore Silvana Ormea a cui è stata affidata l’introduzione della mattinata.

“La parola chiave su cui riflettere è ‘indifferenza‘. È stata l’indifferenza che ha portato all’Olocausto e a questa bruttissima pagina della nostra storia. È questo il messaggio che deve rimanere alle future generazioni. In questo momento di odio che si percepisce in Italia e non solo, il nostro compito è quello di riflettere e guardare al di là del nostro orticello. È troppo comodo voltarsi,” conclude l’assessore.