video
03:03

Si fa sempre più concreto il traguardo della realizzazione della pista ciclabile a Cervo. Prosegue infatti l’iter del progetto Ciclovia Tirrenica, nel rispetto dei tempi marcati dal PNRR che la finanzia. Proprio nei giorni scorsi è arrivata la notizia dell’approvazione, da parte del fondo strategico regionale, dello stanziamento di 5 milioni di euro per la realizzazione del lotto prioritario ligure della Ciclovia Tirrenica per i tratti a ponente (da Diano Marina a Cervo) e a levante. Ed è la Regione Liguria che fa da intermediaria tra i Comuni che devono ancora trattare con RFI per la cessione delle aree e la valorizzazione dei beni, come nel caso di Cervo.

“Dopo una iniziale proposta dell’Ente Regione di esproprio del solo nastro della ciclabile – spiega il sindaco di Cervo Lina Cha – è parso ragionevole un accordo bonario quale soluzione più celere e meno dispendiosa, considerato che la comparazione tra il valore di esproprio e la proposta economica della cessione delle aree standard da parte di RFI è vantaggiosa. Nel contempo stiamo definendo con i responsabili di FS Sistemi Urbani una concessione in comodato d’uso gratuito per tre anni dello stabile ex stazione, dei locali oggi in uso dalla PA Croce d’Oro e delle aree adibite a parcheggio riguardanti la Piazza dell’ex stazione e di Via Nazario Sauro.

Considerato che sono spazi vitali per il Comune di Cervo, prova ne è il fatto che all’atto di dismissione della stazione i locali sono stati adibiti immediatamente a sede del Comando della Polizia Municipale, e che le aree dei parcheggi ad uso pubblico sono irrinunciabili, il Comune di Cervo intende procedere alla loro acquisizione in quanto costituiscono obiettivo strategico per la collettività.

La riqualificazione dell’ex stazione ferroviaria rappresenta anche la conservazione di un immobile storico che non può che essere adibito ad uso istituzionale. Sono urgenti lavori manutentivi perché l’edificio è ormai in stato di evidente degrado e si aggravano i problemi di sicurezza ed agibilità. Per questo motivo abbiamo inoltrato richiesta alla Regione Liguria di un contributo di 1 milione di euro, a valere sul fondo strategico 2022, con la disponibilità da parte del Comune di Cervo ad integrare con forme di finanziamento (mutuo, leasing rent to buy) comunque sostenibili.

Auspichiamo un positivo accoglimento della nostra istanza da parte della Regione – ha sottolineato il sindaco – nell’immediato occorre procedere con urgenza all’acquisizione delle aree del sedime ferroviario per concludere l’iter del finanziamento della Tirrenica a valere sui fondi del PNRR. Questo ci fa ben sperare nel completamento dei lavori della pista ciclabile entro il 2026”.