Primi 100 giorni del 'Biancheri bis', Tommasini: "Tante promesse ferme, speriamo un giorno di vederle realtà"

La scorsa settimana è stato ospite nei nostri studi il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, per fare un bilancio dei primi 100 giorni di amministrazione dopo la rielezione per un secondo mandato.

Oggi, a commentare questi primi mesi d’amministrazione, è stato il consigliere d’opposizione Sergio Tommasini (100percentoSanremo).

Il Franco Alfano è da fare, la rotonda della Foce non è finita, non vedo partire l’albergo di Portosole. Tante cose sono da fare che erano state promesse… spero che queste promesse prima o poi vengano calendarizzate e diventino realtà,” commenta Tommasini.

Dato l’inizio delle scuole di ieri, l’intervista è stata anche l’occasione per tornare sulla questione della chiusura della scuola Pascoli e lo spostamento degli alunni delle medie nei prefabbricati sulla passeggiata del Sud Est.

“Aspettiamo la relazione dell’ingegnere incaricato per capire se la vecchia struttura potrà essere utilizzata nuovamente come plesso scolastico,” spiega. “Nel frattempo confermo che secondo me, e molti altri, la posizione scelta per i prefabbricati non è ideale. Ieri è comunque suonata la campanella e i bambini sono tornati a scuola. Un punto importante, ma rimane una location che ha spaccato una bellissima passeggiata.”

Poi aggiunge: “Per i ragazzi delle superiori non è stato raggiunto un accordo tra RT e Comune per un abbonamento dell’autobus vantaggioso. Gli studenti dovranno pagare 42 euro al mese di abbonamento per andare a Taggia. Si potrebbe scendere a 26 euro, ora l’amministrazione deve lavorare su questo.”

Durante l’intervista il consigliere è anche intervenuto sul conferimento del ramo idrico di Amaie in Rivieracqua e sull’acquisizione della ciclabile di Area 24 da parte di Amaie Energia.

“Crediamo che il conferimento di Amaie in Rivieracqua sia giunto tardivo. Non abbiamo partecipato alla discussione in Consiglio Comunale perché i documenti da studiare ci sono arrivati solo poche ore prima dell’assise. Questa è la dimostrazione di come la maggioranza tenga in poco conto e coinvolga poco la minoranza,” spiega Tommasini.

“Su Area 24 – aggiunge – la nostra è stata un’astensione di carattere costruttivo. Mi fa piacere che sia stata presa una decisione e bene il prezzo di acquisto delle aree della ciclabile. Avrei però fatto l’operazione come strumento promozionale passando da un altro veicolo: la Casinò Spa. Lo strumento esclusivamente manutentivo di Amaie Energia non è abbastanza ai fini della promozione.”

Dopo aver commentato gli eventi estivi, Tommasini ha anche parlato delle elezioni regionali del prossimo anno.

“Stiamo facendo una seria riflessione all’interno del gruppo ‘100percentoSanremo’. Prenderemo a breve una posizione che rispetterà e sarà coerente alla nostra natura civica,” dichiara.

Per quanto riguarda la possibilità di vederlo candidato in prima persona risponde: “Non si sa… lasciamo la suspense.”

Tutte le risposte nella video-intervista al consigliere Sergio Tommasini.