84 proprietari di imbarcazioni ormeggiate nel porto di Imperia sono indagati per occupazione abusiva di posti barca. È questa l’ultimo sviluppo giudiziario legato all’approdo della città capoluogo del Ponente ligure.

Tutto nasce dalla mancata sottoscrizione di un contratto con la Go Imperia, gestore del porto, dopo che la multi utility del Comune ha preso il posto della Porto di Imperia Spa. “Non si tratta di recupero crediti. Queste persone non hanno il diritto di stare qui”, ha commentato a Riviera Time il sindaco Carlo Capacci.