Il museo della Lavanda di Pigna (Im) riaprirà nel mese di aprile con una interessante novità, l’esposizione della riproduzione dell’antico gioiello Pomo d’Ambra (Pomander).
Grazie alla collaborazione del CNA di Imperia e dell’Associazione Lavanda Riviera dei Fiori, l’azienda Effe-Erre Filigrana, Eccellenza Artigiana di Campo Ligure (Ge), ha realizzato per il museo della lavanda di Pigna il Pomo d’ambra (Pomander) antico gioiello realizzato in oro o argento.

Il Pomo d’ambra, sfera che conteneva essenze, era portato dalle classi agiate europee dal XII al XVII secolo a scopo aromaterapeutico. Fungeva da vero e proprio deodorante. Questo ciondolo portato al collo, poteva grandemente variare nella forma e nei materiali a seconda del ceto sociale del possessore, conteneva una pallina di argilla che veniva imbevuta di olio essenziale.