Rispunta l’ipotesi chiusure nel weekend. Sarebbe questa, secondo l’agenzia di stampa nazionale Ansa, una delle indicazioni inviate dal comitato tecnico scientifico al Governo. Obiettivo quello di ridurre il nuovo aumento dei contagi da coronavirus e, nel contempo, accelerare la campagna vaccinale.

Oltre alla suddetta misura il cts avrebbe richiesto un rafforzamento delle misure restrittive nelle zone gialle e la formazione di zone rosse localizzate nei luoghi di maggior contagio.

Ansa riporta anche le dichiarazioni di Andrea Crisanti, professore di Microbiologia dell’università di Padova, alla trasmissione di Rai 3 Agorà: “Non si vaccina quando c’è alta trasmissione del virus perché così facendo si favorisce l’emergere di varianti resistenti al vaccino. Per questo credo che il provvedimento sul tavolo del Cts vada nella direzione giusta, cercare di spegnere la trasmissione e cercare di vaccinare più persone possibili. È improponibile un lockdown generalizzato seguito da altro lockdown e altro lockdown. Ci vuole un piano chiaro preciso e che sia l’ultimo”.

Per capire se effettivamente verranno applicate nuove misure potrebbe essere decisivo il vertice odierno tra il suddetto cts e il Governo guidato dal premier Mario Draghi.

Articolo precedenteConsultori nella provincia di Imperia, Ioculano: “La Regione non vuole dotarli delle stesse risorse delle altre province”
Articolo successivoUn parcheggio gratuito per le emergenze veterinarie: la proposta di Imperia al Centro