giuseppe conte

“La curva è terrificante abbiamo 48 ore”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza prima del vertice urgente tra Governo, Regione e Comuni e lo riporta l’agenzia di stampa nazionale Ansa.

In questi minuti è in corso la riunione in videoconferenza tra lo stesso Speranza, il ministro Francesco Boccia e, come detto, i rappresentanti di Regioni e Comuni tra i quali il governatore ligure Giovanni Toti.

Al vaglio misure ancor più restrittive per tentare di bloccare la rapida e continua ascesa dei contagi nonostante l’ultimo dpcm in vigore da lunedì.

Sembra scongiurata, per ora, l’ipotesi di un secondo lockdown generalizzato. Si valutano invece chiusure ad hoc per le zone in cui il covid-19 sta prendendo sempre più piede.

A rischio anche la poca didattica in presenza rimasta, come ammesso dallo stesso premier Giuseppe Conte. Premier che ha anticipato alla giornata di domani la sua relazione a Camera e Parlamento, inizialmente programmata per mercoledì, al termine di quest’ultima è atteso un ulteriore, ancor più restrittivo, dpcm che, con ogni probabilità, coinvolgerà anche i negozi.

Ieri, 31 ottobre, i nuovi contagi giornalieri hanno toccato il preoccupante picco di 31mila 758 positivi in 24 ore. Il Governo ora ha fretta.

Articolo precedenteLa classifica di Riviera Time: i 10 video più visti dal 26 ottobre all’1 novembre
Articolo successivoVentimiglia: cimiteri aperti e misurazione della temperatura all’ingresso