diano castello

Nonostante la pandemia, l’Anpi Golfo dianese ha proposto, anche in questo anno, a tutte le classi dell’Istituto Comprensivo di Diano Marina la partecipazione al concorso “25 aprile”, nato nel 2011, trovando la piena adesione della Preside, prof. Patrizia Brosini, e la passione e l’entusiasmo degli insegnanti della Scuola dell’Infanzia e della Primaria, che, come sempre, hanno coinvolto e guidato con mano sapiente le loro classi.

Hanno partecipato, in ordine di etĂ :

Scuola dell’Infanzia Via Nizza Diano Marina con “25 Aprile 2021”.

I piccoli allievi iniziano a sentire il legame profondo tra Resistenza e Costituzione disegnando le parole dei versi del poeta maestro partigiano Gianni Rodari, “La madre del partigiano”

II Primaria Villa Scarsella Diano Marina con “La Resistenza intorno a noi, https://bit.ly/laresistenzaintornoanoi”

I bambini viaggiano tra i nomi e i luoghi intorno alla scuola di Villa Scarsella, ricostruiscono i fatti avvenuti in questi luoghi attraverso l’intervista al nipote di un partigiano caduto, Davide Gaggero e ricercando informazioni e immagini nella biblioteca scolastica e in quella civica, sulla Resistenza e cantano inni partigiani. L’elaborato viene poi trasposto in una mappa interattiva del territorio affinché la memoria non vada perduta e tutti possano sapere.

II Primaria di Diano Castello con “Resistenza”

La classe racconta in sintesi il tragitto percorso dalla banda Cascione nel nostro territorio e la nascita dell’inno partigiano Fischia il vento, fa da sottofondo la voce del compianto partigiano Girasole, Carlo Trucco.

IV Primaria Via Biancheri Diano Marina con “Bambini come noi”

La classe attraverso disegni e il canto di “Bella Ciao” rievoca la tragica morte di tre bambini innocenti avvenuta mentre stavano giocando davanti alla Chiesa di Diano Marina, ricorda l’articolo 11 della Costituzione Italiana e lo stretto legame tra Resistenza e Costituzione.

IV Primaria di Diano Castello con “Storie resistenti: Augusto Vignola Partigiano”

La tragica vicenda di Augusto Vignola, a cui è intitolata la piazzetta di Diano Castello dove giocano i bambini, viene ricostruita con ricerche e interviste e rivissuta dalla classe attraverso una interpretazione scenica corale, in cui si rivela l’anelito e di libertà di un intero popolo.

IV Primaria di San Bartolomeo al mare con “Buon 25 Aprile”

La classe evidenzia attraverso disegni individuali e poesie di autori la speranza di pace e libertĂ , infusa dalla Resistenza e sempre viva

V Primaria di Diano Castello con “Resistenza”

La classe attraverso interviste individuali dĂ  luce a fatti di coraggio e abnegazione avvenuti nel territorio dianese ed esprime in versi i sentimenti profondi di pace e libertĂ .

La Giuria, composta da Francesca Bellando e Gloria Crivelli per il Comune di Diano Marina, Annina Elena per il Comune di Cervo, Corrado Elena per il Comune di Villa Faraldi, Zefferino Ardissone per Anpi Golfo dianese e Alfonsina Sibilla per Istituto Storico, si è riunita online per deliberare i vincitori, che sono i seguenti:

  • primo classificato: IV Primaria di Diano Castello
  • Secondi classificati ex aequo: Scuola dell’Infanzia, II Primaria Villa Scarsella Diano Marina, IV Primaria Via Biancheri Diano Marina
  • Terzi classificati ex aequo: II Primaria di Diano Castello, IV Primaria di San Bartolomeo al mare, V Primaria di Diano Castello
Articolo precedenteTaggia, domani le celebrazioni del 25 aprile. Il presidente locale ANPI, Corradi: “Anche quest’anno purtroppo non ci sarĂ  alcun corteo”
Articolo successivoStoria di Oneglia: la porta Andrea Doria, crocevia dell’antica cittĂ