video
play-rounded-outline
20:44

La puntata di oggi di ‘4.0’ riguarda il ‘giallo’ della ristrutturazione del Porto Vecchio di Sanremo, che dovrebbe essere rimodernizzato e rilanciare in un certo modo il turismo della cittĂ .

Quando sembrava procedere nel verso giusto, il Tar di Genova ha bloccato tutto e dato torto al Comune di questa scelta progettuale, che doveva essere inizializzata dai nuovi padroni di Portosole, i fratelli David e Simon Reuben.

L’uomo che ha “messo il bastone tra le ruote” è Mario Piras, imprenditore storico di Sanremo del settore nautico, tra i realizzatori di Portosole e fondatore del Cantiere Navale Riviera.

Durante l’intervista, visibile a inizio articolo, abbiamo cercato di capire le regioni che lo hanno portato a fare ricorso al Tar. “Abbiamo fatto un progetto altamente tecnico e il relativo studio con l’UniversitĂ  di Firenze”, spiega Piras. “Ho scritto al sindaco tre lettere in cui dicevo quali erano secondo me le possibilitĂ  per andare avanti. Non mi è stato mai risposto”.

Di seguito le lettere inviate all’amministrazione comunale sanremese.