libera in pillole

In questo periodo difficile di “distanziamento sociale” i ragazzi di Libera Imperia hanno continuato a incontrarsi “nel web”. Il loro impegno contro le mafie ha dato vita a una serie di brevi e interessanti trasmissioni radiofoniche in podcast.

Le hanno chiamate “Pillole antimafia” – durano dai 5 ai 15 minuti – e le hanno dedicate ad alcuni dei temi e dei progetti più importanti portati avanti da Libera. Si parla di mafie e coronavirus, di beni confiscati, del progetto Anemmu e di Musica contro le mafie, non mancano una rubrica dedicata ai consigli di lettura e alcuni suggerimenti per approfondire argomenti attuali come la diffusione del coronavirus nei paesi poveri.

Sono studenti liceali e universitari, giovani da anni impegnati nei presidi scolastici e provinciali. Le loro brevi e interessanti trasmissioni sono già state utilizzate da molti insegnanti, nelle lezioni online, per affrontare con una formula innovativa, nelle lezioni online, i temi dell’educazione alla legalità democratica.

Giovani che parlano ai giovani per diffondere consapevolezza e responsabilità.

In questi giorni in cui molte celebrazioni sono dedicate alla strage di Capaci, il loro impegno intende restituire la voce e la vita a tutte le vittime innocenti delle mafie.

Di seguito la presentazione di “Libera in pillole – Podcast di Libera Imperia”.

Qui sotto la playlist delle trasmissioni realizzate sino ad oggi.

Articolo precedenteUna mattinata in barberia, ecco come si tagliano barba e capelli in sicurezza tra mascherine, igienizzanti e visiere
Articolo successivoCoronavirus, Toti e Viale: “Nessun problema sulle ambulanze. La sanificazione avviene dopo ogni trasporto”