L’ospite di oggi dell’intervista di Riviera Time è Lorenzo Marcucci, 23enne appassionato di politica, sceso in campo con “Sanremo al Centro” in vista delle elezioni amministrative del 2019.

Marcucci inizia raccontando come si è avvicinato al mondo della politica: “L’interesse l’ho sempre avuto. Credo che impegnarsi in politica sia l’unico modo per essere veramente liberi. Ho frequentato la Scuola di Politiche in Regione e successivamente ho registrato un video per poter accedere alla scuola nazionale. Un mio amico, legato a “Sanremo al Centro”, l’ha visto e abbiamo iniziato a confrontarci”.

Sul disinteresse dei giovani alla politica, “Generalmente nei miei coetanei non c’è la consapevolezza del fatto che la politica incide veramente sulla nostra vita – spiega Marcucci. – Oggi c’è una scarsa partecipazione anche perché i miei coetanei sono figli dei tempi delle grandi inchieste giudiziarie, e quindi c’è lo stereotipo del politico corrotto. La politica non è questo. Credo che i giovani potrebbero aiutare con il loro entusiasmo e con l’idea di un progetto lungimirante. Secondo me oggi la lungimiranza manca nella classe politica dominante. Allo stesso tempo le competenze sono necessarie”.

Marcucci è attivo anche sui Social con diverse iniziative: “Credo che un altro motivo del disinteresse dei giovani rispetto ai temi politici riguardi i contenuti. L’idea è stata quella di avere dei contenuti su piattaforme che coinvolgono soprattutto i giovani, dove solitamente si evita di parlare di politica. Lì si possono mostrare le cose concrete che vengono realizzate. Proprio ieri è partita un’iniziativa, #Parliamone, che ha lo scopo di portare le persone a dialogare su temi di una certa rilevanza sociale”.

Nell’intervista Marcucci ha anche parlato delle potenzialità dei Social Network, un modo per avvicinare le persone alla politica e uno strumento al servizio delle amministrazioni.