video

Marilena Abbo è il nuovo sindaco di Lucinasco. 64 anni, ex insegnante, sorella del sindaco e presidente della provincia uscente Domenico Abbo. L’abbiamo incontrata nel giorno dell’ufficialità della nomina per comprenderne soddisfazione e primi progetti una volta vestiti i panni del primo cittadino.

“C’è molto entusiasmo, per me è un po’ un’avventura perché sono nuova nel mondo dell’amministrazione. Ho lavorato per tanti anni nella scuola, ma non mi sono mai occupata di politica – spiega a Riviera Time. Credo sia un compito difficile perché oggi l’amministrazione è molto complessa. Credo che forse ci sia un po’ di disaffezione, ma anche un po’ di paura di districarsi all’interno del mondo amministrativo”.

Sulla prima cosa da fare Abbo non ha dubbi: “L’analisi delle emergenze – dichiara. Il servizio dell’ambulatorio, la viabilità, l’illuminazione da completare. Poi penseremo alle cose più grandi come un progetto di rilancio del territorio che esce dal covid, ma già prima aveva un momento di caduta. Ritengo vadano ripensate le modalità partendo dal concetto di rete con gli altri comuni, cooperative o con i gruppi locali. Il territorio va rilanciato sia dal punto di vista storico turistico, sia da quello economico con l’olivicoltura che andrà sempre più sostenuta e fatta conoscere”.

Articolo precedenteElezioni amministrative: chiusi i seggi, in corso lo spoglio delle schede
Articolo successivoValle Argentina: racconti a un anno dall’alluvione tra ferite, speranze e paure