Il Sic (sito d’interesse comunitario) di Pompeiana ricade nella regione biogeografica mediterranea ed è stato istituito per tutelare questo ambiente assieme alle specie vegetali e animali che ospita.

Si estende per circa 180 ettari su una collina a strapiombo sul mare appena sopra l’abitato di Pompeiana. La flora è costituita principalmente dagli arbusti caratteristici della macchia mediterranea. Di grande interesse sono alche specie di orchidee rare e protette.

La fauna è rappresentata principalmente dai rettili, anche molto rari, come la lucertola ocellata, la più grande in Europa. Il sito ospita anche un altro rarissimo animale: il pelotide punteggiato, piccola rana diffusa solo in questo angolo di Liguria.

L’Associazione Praugrande si occupa da 10 anni con passione di questo territorio. 

In occasione del 10 anniversario, domani si svolgerà l’ultimo appuntamento di una serie di eventi. Questa volta il tema sarà il Sic in senso lato, esaminato in tutti i suoi aspetti: scientifici, di monitoraggio, di gestione, valorizzazione e potenziale ricaduta economica per il territorio.

Il tema verrà trattato in una conferenza dal titolo ‘Siti di Interesse Comunitario Natura e Benessere’, che si svolgerà presso la sala consiliare del Comune di Pompeiana alle ore 16.

Dell’associazione Praugrande ne fanno parte Alessandro Bloise e Roberto Ticchiati, che a Riviera Time raccontano i motivi per cui vale la pena difendere e promuovere questo sito naturalistico.