Domani salirà sul palco dell’Ariston tra le nuove proposte della 68 edizione del Festival di Sanremo con il brano il “congiuntivo”. Toscano, professore, cantante. Classe 1986, Lorenzo Baglioni è un artista versatile che spazia dal teatro al cinema e dalla tv fino alla musica. Laureato in matematica all’Università di Firenze, insegna un paio di anni nelle scuole superiori. Ma l’artista nascosto in lui inizia a scalpitare e nel 2014 debutta in teatro con il suo spettacolo “La Grammatica della Fantasia”, scritto assieme al fratello Michele e dedicato a Gianni Rodari. 

Il 2015 è l’anno della svolta con il suo primo spettacolo di stand-up comedy “Selfie“(sempre scritto con il fratello) che raggiunge le 50 repliche e, in un anno e mezzo, viene visto da più di 250.000 spettatori. 

Nel settembre dello stesso anno, modifica il testo della celebre canzone di Enzo Jannacci “Vengo anch’io, no tu no!” ponendo l’accento sul problema delle barriere architettoniche. La canzone viene pubblicata sul web con lo scopo di diffondere e supportare il messaggio e l’attività dell‘associazione onlus “Vorrei Prendere il Treno” dell’amico Iacopo Melio.