Lido Idelmery sempre più amico della natura: distributore dell'acqua ed energia rinnovabile, le novità 'green' dell'estate 2020

Il Lido Idelmery di Arma di Taggia si conferma ancora una volta amico della natura. Sono, infatti, due le novità ‘green’ di quest’estate 2020 nello storico stabilimento balneare.

“La prima – spiega Mauro Gambino, gestore della spiaggia – è la decisione di rivolgersi alla compagnia NWG per la fornitura elettrica. Una compagnia che produce energia elettrica 100 per cento ‘green’, solo ed esclusivamente da fonti rinnovabili.”

La seconda novità è l’installazione di un distributore dell’acqua per diminuire l’utilizzo delle bottiglie di plastica.

Da ormai anni il Lido Idelmery ha adottato una serie di pratiche attente alla natura così da poter vivere una giornata in spiaggia eco-sostenibile. “Dalla raccolta differenziata curata nei minimi dettagli, compreso il raccoglitore di batterie usate; fino ad arrivare alla possibilità di farsi la doccia con shampoo e saponi non inquinanti grazie a dei distributori gratuiti all’interno delle docce. Adottiamo pratiche green anche nella gestione e nel mantenimento della spiaggia. Per fare un piccolo esempio tutte le vernici utilizzate sono a base d’acqua.”

Nello stabilimento sono presenti inoltre una serie di cartelloni per far riflettere su alcune tematiche come la campagna per le cannucce compostabili che vengono inoltre distribuite gratuitamente all’ingresso dello stabilimento.

“Abbiamo collaborazioni attive con diverse associazioni ambientaliste. La clientela apprezza tantissimo perché accompagniamo le idee e le parole con i fatti. L’obiettivo è dimostrare che una vita più attenta alla natura è attuabile. Un cambiamento significativo delle nostre abitudini è possibile,” spiega Gambino.

Tra le altre iniziative di divulgazione per far conoscere l’ambiente marino e come tutelarlo c’è la pubblicazione di un breve fumetto dedicato alle famiglie che spiega cos’è la poseidonia. Spesso erroneamente scambiata per un’alga, è in realtà una pianta fondamentale per la biodiversità marina. La sua presenza è segno di salute del mare e per questo va salvaguardata.

Sono poi tante le altre iniziative pensate per diffondere questa cultura ‘green’: come il pic nic con stoviglie compostabili organizzato gli scorsi anni, e la presenza di alcune biciclette messe a disposizione per i clienti così da evitare i brevi spostamenti con l’auto o la moto.

L’intervista integrale a Mauro Gambino è visibile nel video-servizio a inizio articolo.

Informazione pubblicitaria