Si sta svolgendo in questi giorni la mostra ‘Fermo Immagine’ di Giorgio Laveri, a cura della Civiero Art Gallery di Diano Castello.

L’esposizione è ospitata all’interno nella sala “R. Falchi” al Palazzo del Parco di Diano Marina e gode del Patrocinio e collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune.

Artista di rilevanza internazionale, poliedrico e polidisciplinare, autore di performance, installazioni e creazioni, Laveri ha realizzato più di 300 eventi in Italia e nel mondo. L’esposizione del “Palazzo del Parco” a Diano Marina, si pone come uno degli eventi più significativi nella stagione artistica del Ponente ligure.

I soggetti scelti da Laveri per le sue sculture provengono dall’ambito del quotidiano. La mostra è un percorso fra le opere di ultima concezione e i soggetti più noti dell’artista, in una sorta di antologica in cui si integrano gusto, sapienza, gioco, ironia e divertimento.

La mostra sarà visitabile fino al 6 gennaio 2019 dal martedì al sabato con i seguenti orari: 10-12 e 16-19.

La Civiero Art Gallery punta sulla valorizzazione di artisti internazionali e giovani emergenti, ponendo l’attenzione sull’arte italiana contemporanea e latino-americana, sia nella pittura che nella scultura. L’obiettivo è quello di dare visibilità ai giovani artisti emergenti attraverso mostre personali, collettive, eventi istituzionali, fiere nazionali e pubblicazioni editoriali.

Queste le parole con cui il critico d’arte David Melis descrive il lavoro e le opere di Laveri: “Giorgio Laveri è uno dei più rappresentativi artisti mediterranei. I soggetti e i contenuti nel mondo globalizzato e nella società del consumo perdono ogni significato. Il mercato impone i canoni richiesti al pubblico. L’artista ha il dovere e la necessità di diffonderli con le sue peculiarità e con le caratteristiche del luogo in cui opera. Nelle opere dell’artista savonese si riconosce un intenso studio del colore“.

Le interviste a Lorenzo Civiero e Francesco Civiero della galleria d’arte.