Simone Vassallo sport e manifestazioni estive a Imperia con il coronavirus

L’atteso 18 maggio è arrivato anche per Imperia. Da questa mattina la città capoluogo ha ripreso vita con l’apertura di tante attività rimaste chiuse dai primi di marzo. A fare un punto della situazione per l’amministrazione comunale l’assessore allo Sport e Manifestazioni Simone Vassallo.

“Io credo che sia arrivato il momento di rialzarsi, nel più breve tempo possibile, con tutte le linee guida adottate – esordisce Vassallo. Oggi si sta lavorando nei diversi settori per mettere in sicurezza i cittadini e tutte le diverse strutture per poter incentivare il commercio, le attività economiche, il turismo, lo sport dando quelli sbocchi che permettano alla comunità di rialzarsi. Come amministrazione abbiamo dimostrato il massimo della sensibilità verso tutte le categorie economiche, facendolo con le forze che può avere un ente comunale”.

C’è attesa anche per la ripresa sportiva. Se per la piscina Cascione, causa lavori, si ripartirà a settembre così non sarà per altre strutture comunali pronte a riaprire nei prossimi giorni.

“Per la piscina la priorità era iniziare nel più breve tempo possibile i lavori, doverosi da diversi anni – dice l’assessore. Dopo l’efficientamento energetico della copertura rifaremo la vasca dando una riqualificazione all’intero impianto natatorio. Dall’altra parte abbiamo il campo d’atletica sul quale nel mese di giugno inizieranno i lavori per avere così a settembre due impianti, fiore all’occhiello della città, efficienti e funzionali per i nostri cittadini. Da oggi ci siamo attivati per ottenere, nel giro di una settimana, la possibilità di riaprire le strutture sportive comunali. Sicuramente riapriremo alla comunità il campo d’atletica, la palestra Maggi e valutiamo il palazzetto dello Sport. La stagione, dato che siamo a metà maggio, va verso il calo quindi abbiamo soltanto quattro o cinque società che ci hanno chiesto le riaperture”.

Rimane ancora in sospeso il capitolo manifestazioni estive. A oggi impossibile fare un calendario, ma l’assessore Vassallo assicura che, dal 15 giugno in avanti, Imperia avrà manifestazioni estive conformi alle linee guida da tenere: “A quest’ora credo che tutti i comuni d’Italia avrebbero già dovuto presentare, o avere quantomeno in bozza, un calendario degli eventi estivi. Ci danno la possibilità di ricreare eventi e appuntamenti dal 15 giugno in avanti, con massimo 200 persone al chiuso e 1000 all’aria aperta. Quello che sicuramente Imperia farà è fare delle manifestazioni strutturate per poter rispettare le linee guida, ma utili per dare un’offerta completa al turismo che ci auguriamo ci sarà”.

L’intervista completa all’assessore Vassallo nel videoservizio di Riviera Time.