giovanni toti

Con una conferenza stampa la Regione Liguria ha oggi presentato il piano autunnale per affrontare l’emergenza Covid e contrastare un’eventuale repentina risalita dei casi.

Un piano che si svilupperà in 11 punti elencati qui di seguito:

  1. Rafforzamento del sistema di sorveglianza territoriale SARS-Cov-2
  2. Potenziamento dei servizi di Assistenza Domiciliare
  3. Personale infermieristico
  4. Personale per il potenziamento delle attività della USCA
  5. Personale – Assistenti sociali
  6. Personale infermieristico presso i Medici di Medicina Generale
  7. Realizzazione di Centrali operative regionali territoriali
  8. Attività dei Servizi Territoriali per la ripresa delle attività scolastiche
  9. Sorveglianza attiva e monitoraggio presso le Strutture residenziali Sociosanitarie
  10. Azione di potenziamento dei Dipartimenti di Prevenzione
  11. Rendicontazione

Stando al piano studiato sarà di fondamentale importanza alle azioni, già sviluppate e in corso, di implementazione riguardano il potenziamento delle strategie di identificazione e gestione dei contatti, di organizzazione dell’attività di sorveglianza attiva finalizzate ad un monitoraggio costante e a un trattamento precoce dei casi trattati.

Si va inoltre verso il potenziamento dei servizi di assistenza con nuovo personale infermieristico e la realizzazione di centrali operative regionali territoriali.

Per avere idea di tutte le azioni la Regione ha realizzato una serie di slide scaricabili QUI.

Articolo precedenteCoronavirus: 16 nuovi contagi in Liguria, nessuno nel Ponente. Sono 25 gli ospedalizzati
Articolo successivoLa scommessa di tre giovani imprenditori sanremesi sul Mediterranée. “Massima attenzione al virus, un altro stop non sarebbe sopportabile” dice Matteo Planamente