milano sanremo Natta Gagliano

La Milano-Sanremo in versione imperiese si farà. Questa la notizia più importante emersa dal vertice pomeridiano, nella Sala dei Comuni della Provincia di Imperia, alla presenza delle autorità politiche e militari, i rappresentanti di Rcs e i sindaci coinvolti nel nuovo inedito tracciato.

Confermato il passaggio da Nava a Imperia attraverso gli abitati di Pornassio, Pieve di Teco, Chiusavecchia e Pontedassio non con il passaggio dal Colle San Bartolomeo. I sindaci della provincia hanno dunque dato, al contrario della maggioranza di quelli savonesi, il proprio assenso. Escluso Elio Di Placido primo cittadino di Santo Stefano al Mare.

A spiegare quanto emerso nel dettaglio il presidente della provincia Domenico Abbo: “Da parte nostra mi pare che ci sia la volontà di capire l’importanza dell’evento e quindi stiamo lavorando perché tutto si possa svolgere nella massima sicurezza. Oggi abbiamo dato indicazione ai sindaci di fare un’ordinanza che vieti il pubblico e poi soprattutto di dare una necessità del proprio fabbisogno di forze dell’ordine per tutelare gli incroci che intersecano la corsa.

Ci sono dei comuni che non avranno grossi problemi come Imperia e Sanremo, altri più piccoli che hanno espresso qualche criticità in più. Cercheremo di coprirli. Direi che in ogni caso la corsa si farà, forse con qualche lieve modifica su Imperia”.

Una vetrina senza precedenti per diversi paesi dell’entroterra: “Sì – dice Abbo. Oggi ricordavo a tutti di non perdere questa occasione, una cosa grandiosa. Anche se dicono che se avesse successo potrebbe anche ripetersi. Bisogna cercare di non perdere l’occasione, ma rispettando ovviamente le norme necessarie”.

A parlare per i sindaci dell’entroterra Fabio Natta, vicepresidente Anci e primo cittadino di Cesio che insieme a Chiusanico verrà toccata dalla corsa solo via statale: “Da un lato è un’opportunità per l’entroterra, dall’altro abbiamo espresso alcune criticità legate soprattutto al fatto che molti comuni non dispongono di una Polizia Locale. Abbiamo chiesto un’assistenza nel compito di gestione della sicurezza pubblica. Nelle prossime ore ci saranno le valutazioni del caso e una nuova riunione con l’auspicio di far sì che questa Milano-Sanremo inedita possa realizzarsi”.

Ulteriore novità potrebbe essere il mancato passaggio da piazza Dante, l’amministrazione comunale di Imperia, tramite l’assessore competente Antonio Gagliano, ha infatti richiesto di deviare la corsa sull’argine, appena riasfaltato, evitando così la zona centrale attualmente sede del cantiere di restyling dei portici: “Abbiamo proposto la bretella che porta poi sull’argine sinistro, sottopasso, ponte Impero, via Delbecchi per poi entrare sull’Amerigo Vespucci – spiega. Su lungomare Vespucci non ritengo ci siano grossi problemi, li faremo passare dal lato mare”.